HomeSpiritualitàQuel fenomeno chiamato Morte    

Commenti

Quel fenomeno chiamato Morte — 4 commenti

  1. La resurrezione cristiana è insegnata o creduta da molti, come riprendere il proprio corpo, che è assurdo per vari motivi. C’è poi, la rimozione psicologica della morte, quando si dice “non ce l’ha fatta”, “Mario vive”(scritte sui muri). Anche gli applausi ai funerali (invece della riflessione e del silenzio) si prestano a più interpretazioni.

  2. Ilcorpo quando muore diventa o meglio torna ad essere terra.L’anima torna a Dio perché appartie a Dio. L’essere composto di anima e coprpo quindi con la morte non esiste più come tale perché il corpo diventa polvere e l’anima torna a Dio. Qui vale l’esempio della corrente elettrica che circola etenamente mentre lampadine e vari aggeggi che la corrente alimenta hanno un termine di vita e quindi una volta invecchiati e non più funzionanti vanno a finire nella spazzatura. :’anima non ha la memoria del corpo che lapossedeva appartiene a Dio. Sarebbe interessante leggere commenmti partendo da questi presupooposti.

  3. Per troppi secoli la Chiesa ha disprezzato il corpo quale occasione di peccato. Ora rivaluta la triade corpo, mente ed anima, funzionalmente uniti. Dopo la morte ci potrebbe essere un salto quantico, forse versione scientifica delle apparizioni.

  4. Mi chiedo se dire ai morti nel silenzio di una stanza che sono stati buoni padri o buoni mariti, insomma che abbiamo gratitudine verso loro, sia una forma di evocazione che gli impedisca un cammino spirituale. Visto che ho ricevuto dei segnali ogni tanto da parte sua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri articoli nella categoria "Spiritualità"