I legami tra i vivi e i mortiParleremo della vita dell’essere umano nel mondo spirituale (in sanscrito si definisce con la parola Devachan) tra due incarnazioni. Prima di tutto bisogna ricordarsi, che questa vita non si svolge in un luogo diverso da quello in cui ci troviamo ora, infatti il mondo spirituale, il mondo astrale e il mondo fisico sono tre sfere che si interpenetrano a vicenda. Quel che distingue il mondo spirituale dal mondo fisico, è che al suo attuale grado di evoluzione, l’uomo è provvisto di organi che percepiscono ciò che è fisico, ma non di organi in grado di percepire lo spirituale. Immergiamoci ora nell’ anima di un essere umano che si trovi tra due incarnazioni: egli si trova nello stato spirituale, ma non dispone più di ciò che le entità superiori avevano elaborato nel suo corpo eterico e nel suo corpo astrale. Ciò che egli stesso, invece, ha forgiato in sé, nel corso di numerose esistenze, rappresenta ora il suo unico bene.

Il legame tra due persone può essere il risultato di condizioni naturali, come tra fratelli e sorelle, tuttavia anche un legame morale e spirituale, si aggiunge sempre a quello naturale. Grazie al karma, noi siamo membri di una stessa famiglia, ma non tutto è regolato dal karma. Per esempio, due esseri che non erano uniti da niente e che erano separati perfino da ostacoli esterni, possono infatti diventare amici intimi. Questo tipo di legame, paragonato a quello naturale che sussiste tra fratelli e sorelle, rappresenterà un mezzo molto più potente, per sviluppare gli organi spirituali. Le facoltà che l’uomo sviluppa, grazie a questo tipo di legami, gli danno la possibilità di sperimentare effettivamente qualcosa di spirituale e di prepararsi per il Devachan.

Colui quindi, che acquisisce sulla Terra conoscenza e pratica spirituale, percepirà lo spirito anche nell’ aldilà. Lo scopo della vita fisica, perciò dovrebbe essere quello di aumentare sempre più la nostra coscienza del mondo spirituale. Da qui deriva il valore inestimabile dell’esistenza sul piano fisico. Per gli uomini non c’è altro modo di acquisire organi in grado di percepire lo spirituale, se non avendo un’attività spirituale sul piano fisico: è infatti attraverso questa che si aprono gli organi di percezione spirituale. E nessuna preparazione può essere migliore, del legame dell’anima che unisce esseri, che nessuna ragione istintiva univa in un primo tempo.

Se abbiamo forgiato in questo modo un legame spirituale, con un altro essere sul piano fisico, questo legame fa parte essenziale di ciò che permane dopo la morte. Ed esso rimane attivo nel defunto e in colui che gli sopravvive. Chi ha lasciato il piano fisico, resta così unito a colui che vi rimane, attraverso uno stretto legame. Il defunto resta cioè in rapporto, dopo la morte, con gli esseri che ama.

I rapporti precedenti instaurati sul piano fisico, sono quindi come cause che nel Devachan producono effetti. Perciò il mondo spirituale è il mondo dei risultati, degli effetti, mentre il mondo fisico è il mondo delle cause. Gli uomini, devono quindi sulla Terra conquistarsi sempre di più rappresentazioni sulla vita dopo la morte, per essere quindi in grado di ricordarsene dopo la morte.

Articoli nella sezione: I legami tra i vivi e i morti

I legami tra i vivi e i morti

Parleremo della vita dell’essere umano nel mondo spirituale (in sanscrito si definisce con la parola Devachan) tra due incarnazioni. Prima di tutto bisogna ricordarsi, che questa vita non si svolge in un luogo diverso da quello in cui ci troviamo ora, infatti il mondo spirituale, il mondo astrale e il mondo fisico sono tre sfere che si interpenetrano a vicenda. Quel che distingue il mondo spirituale dal mondo fisico, è che al suo attuale grado di evoluzione, l’uomo è provvisto di organi che percepiscono ciò che è fisico, ma non di organi in grado di percepire lo spirituale. Immergiamoci ora nell’ anima di un essere umano che si trovi tra due incarnazioni: egli si trova nello stato spirituale, ma non … leggi tutto

L’importanza del sapere spirituale nella vita dopo la morte

Morire in realtà è solamente uscire dalla coscienza del corpo fisico. Quando siamo passati attraverso le porte della morte, la nostra sapienza e la nostra vita continuano e anzi diventiamo più capaci e questo è un fatto di cui gli uomini dovrebbero compenetrarsi. Dei pensieri che ci siamo elaborati qui sulla Terra, ci nutriamo per tutto il tempo tra la morte e una nuova nascita: in questo periodo infatti potremo avere immaginazione, ispirazione, intuizione, ma non potremo più avere i pensieri.
La salvezza della Terra, perciò dipende anche dal fatto che l’umanità nel presente non trascuri di formarsi pensieri sui mondi spirituali. Escludere il sapere riguardo ai mondi spirituali durante la vita sulla Terra, vuol dire rendersi ciechi in senso animico, … leggi tutto

I morti sono esseri spiritualmente viventi

Anche coloro che sono morti prima di noi possono aiutarci. Molti sanno infatti benissimo che devono ringraziare i loro morti per le conoscenze spirituali acquisite. I nostri pensieri sono qualcosa di reale anche per loro. Essi percepiscono infatti la luce della verità spirituale, per cui la cosa più bella, il regalo più grande che possiamo fare, è leggere per loro qualcosa che abbia un vero contenuto spirituale. In questo modo, il pensiero luminoso si solleva verso i morti, fino alle regioni dello Spirito, mentre essi irradiano le loro forze giù sui viventi. Noi dovremmo pensare, parlare, agire con la coscienza di poter reggere lo sguardo dei nostri morti.
I migliori lettori per i morti sono gli esseri umani che hanno vissuto … leggi tutto

Nel futuro riusciremo a vedere coloro che sono morti

Tutti gli uomini che sono giunti alla morte per causa di una catastrofe naturale, (terremoti, eruzioni vulcaniche, ecc.) saranno nella prossima incarnazione i migliori spiritualisti. La loro morte violenta, rappresenta infatti ciò che ha spezzato definitivamente gli ultimi legami con il materialismo. Morire giovani per colpa di un avvenimento esterno, rafforza per la prossima vita, la forza animica dell’intelletto pensante. Morire per malattia, rinvigorisce la forza del volere per la vita seguente. Se siamo vissuti sulla Terra fino alla vecchiaia, allora saremo portatori di spiritualità nel mondo fisico, nello stesso modo in cui saremo portatori di fisicità nel mondo spirituale se moriamo ancora giovani.
Attraverso l’esperienza dell’infelicità, dobbiamo crearci il pareggio per le azioni sbagliate. Se un’anima durante la vita ha … leggi tutto

Libri e varie...

Il Suono della Luce

Passato, presente e futuro della ricerca spirituale

IL SUONO DELLA LUCE
Passato, presente e futuro della ricerca spirituale

L'obbiettivo principale per un uomo dovrebbe essere quello di imparare ad amare, vale a dire, di liberarsi dal giogo della personalità per ritornare ad udire la Voce dello Spirito: il Suono della Luce.
 In Il Suono della Luce l'autore presenta un metodo sperimentale per promuovere la riemersione del Suono della Luce che, pur essendo sprofondato nell'inconscio della psiche umana, continua a riecheggiare timidamente in ogni sentimento umano e a baluginare ogni volta che i sensi incontrano il mondo.
 Questo libro offre al lettore gli strumenti occorrenti per entrare in contatto con quella parte di sè che è una cosa sola con il Sè originario, il Suono della vita, il 'big bang della scienza' o il grande Suono archetipico primordiale da cui è nato il nostro universo. Elaborando gli insegnamenti di Rudolf Steiner, fondatore dell'antroposofia o Scienza dello Spirito, l'autore rende vivi concetti ai quali spesso si aderisce intellettualmente, ma che non sempre vengono esperiti personalmente. Delinea, così il profilo di un sentiero di crescita interiore effettivamente percorribile....

Come Conquistare la Vera Pace Spirituale

Precetti Yoga per fare "luce sul sentiero" e per affrontare serenamente i problemi terreni

di Mabel Collins

EBOOK - COME CONQUISTARE LA VERA PACE SPIRITUALE
Precetti Yoga per fare "luce sul sentiero" e per affrontare serenamente i problemi terreni
di Mabel Collins

Non conosciamo guida migliore per la vita interiore dei precetti contenuti nel libro Luce sul Sentiero, poiché questi precetti appaiono ispirati da una mente superiore incarnata o disincarnata.
 In esso ogni parola è scelta così accuratamente da prestarsi alle interpretazioni più diverse, tanto da porgere un messaggio adatto alle necessità di ciascun lettore a seconda del suo stadio di sviluppo; queste caratteristiche rendono questo libro diverso dalle opere usuali. Il lettore deve, per così dire, lasciare che le parole si impadroniscano di lui in modo che possa ritrarre i desiderati vantaggi ed effetti.
 Come conquistare la vera pace spirituale ha in parte interpretato i principi contenuti nella Luce sul Sentiero in riferimento al piano psichico o astrale; la nostra interpretazione tende a riferirsi invece alla vita di colui che si va incamminando sul Sentiero, cioè a dire il principiante sulla via spirituale.
 Cercheremo di esaminare il primo gruppo dei precetti alla luce del Karma Yoga, poi di indicare il reale significato di quelli che si riferiscono ai desideri superiori, e infine passeremo all'interpretazione delle Regole riguardanti lo sviluppo della Coscienza Spirituale, che è la nota fondamentale di quel libro. Abbiamo anche tentato di rendere più chiari e semplici i significati che esso racchiude esponendo in un linguaggio familiare e piano l'immaginoso stile orientale. A qualcuno sembrerà presuntuoso da parte nostra voler interpretare quella gemma fra gli insegnamenti occulti che è la Luce sul sentiero, ma il nostro lavoro ha incontrato l'approvazione non solo di autorevoli autori ma quella ? che è per noi di somma importanza ? del nostro "Io" interiore. Per quanto imperfetta, la nostra opera è indubbiamente destinata a giovare a qualcuno, altrimenti non ci sarebbe stato suggerito di compierla.
 Il trattato Luce sul sentiero è un libro classico tra gli occultisti ed è la migliore guida che si conosca per coloro che hanno fatto il primo passo sul Sentiero del Conseguimento. Come tutti i Mistici, l'autore ha steso un velo sul reale significato delle Regole, di modo che, per colui che non ha ancora afferrato qualche lampo di Verità, questo libro apparirà probabilmente un insieme di contraddizioni privo di senso comune. Ma per coloro che hanno già intravisto un barlume della vita interiore, queste pagine saranno un tesoro contenente le più rare gemme. Per alcuni questo piccolo libro costituirà la prima rivelazione di ciò che hanno cercato ciecamente in tutte le loro esistenze e offrirà le prime briciole di pane spirituale per soddisfare la fame dell'anima loro. Per altri sarà il primo sorso d'acqua della sorgente di Vita che acquieterà la sete che da tanto li tormentava. Coloro ai quali questo libro è destinato ne riconosceranno il messaggio, e dopo averlo letto non saranno mai più quelli di prima. Come il Poeta ha detto "dove io passo, tutti i miei figli mi riconoscono" così i Figli della Luce riconosceranno questo libro. Quanto agli altri, possiamo dire solo che, col tempo, anch'essi saranno pronti per questo messaggio, il quale simboleggia i passi del neofita nell'occultismo, via via che egli progredisce nella vita spirituale. Le Regole sono quelle stesse date ai neofiti della. Fratellanza nell'antico Egitto, e che nell'India vengono da molte generazioni insegnate da "guru" a "chela". La particolarità di queste Regole è che il loro significato interiore si svela progressivamente seguendo lo sviluppo del discepolo sul Sentiero. Alcuni sono capaci di comprenderne molte, mentre altri riporteranno un'idea confusa persino delle prime. Voi però troverete che, quando avrete saldamente posto i piedi sul primo gradino, quello immediatamente superiore comincerà ad apparirvi via via più illuminato, sì da darvi fiducia per salirlo. Che nessuno si scoraggi! Il solo fatto che vi sentite attirati da questo libro attesta che esso è destinato a voi; col tempo il suo pieno significato vi diverrà chiaro. Rileggetelo spesso e vedrete ad uno ad uno sollevarsi i suoi veli, quantunque molti e molti ne rimangano ancora fra voi e l'Assoluto....

Vita Terrena di Cristo

di Leonardo Bruni

VITA TERRENA DI CRISTO - LIBRO
di Leonardo Bruni

Saggio dalla accurata documentazione che descrive la Vita terrena di Cristo. Come si svolse dall'inizio alla fine, dal legno della mangiatoia al legno della croce.
  Per i credenti: Dio stesso, la Seconda persona della SS. Trinità diventato uomo.
 Colui che ha svelato non solo il mistero di Dio all'uomo, ma anche il mistero dell'uomo a se stesso.
 Per gli agnostici: il modello perfetto di uomo, colui che ha donato la vita per gli altri. Libero da ogni potere, non legato ai propri interessi.
 Un testo che interpella la vita interiore di ogni uomo, ateo o credente che sia....

Risposte sul Senso della Vita

di Dalai Lama (Bhiksu Tenzin Gyatso)

RISPOSTE SUL SENSO DELLA VITA  - LIBRO
di Dalai Lama (Bhiksu Tenzin Gyatso)

In questo libro nato dall'incontro tra il Dalai Lama e i suoi seguaci venuti in pellegrinaggio a Bodhgaya - tra i più importanti luoghi sacri del buddhismo - il maestro Tenzin Gyatso affronta temi di grande respiro come il rapporto tra religione e scienza, la ricerca della spiritualità nella società contemporanea e il desiderio degli esseri umani di eliminare la sofferenza dalle loro vite.
 Con le sue riflessioni il Dalai Lama risponde alle esigenze e ai dubbi di chi cerca nel pensiero buddhista una soluzione ai grandi interrogativi dell'esistenza, e la sua parola diventa una guida preziosa per affrontare i conflitti e le inquietudini del nostro tempo, un invito ad abbattere le barriere che tuttora dividono gli esseri umani....

Il Senso non Comune della Vita

Versione nuova

di Mel Gill

IL SENSO NON COMUNE DELLA VITA
Versione nuova
di Mel Gill

Stai cercando il senso della tua vita?
 Sei sicuro di trovarlo continuando a guardare la realtà
 sempre dallo stesso punto di vista, simile a quello degli altri?
 Non ti sei mai chiesto “posso cambiare prospettiva”?
 Tutto quello che hai imparato finora, dal sistema educativo, dalla famiglia e dalla società, ti ha fatto trascorrere una vita piena di consuetudini, simile a quella degli altri e per questo molto limitata e piena di false credenze. Non credi sia giunta l’ora di cambiare?
 In questo straordinario manuale Mel Gill, consulente e psicoterapeuta, ti mostra, in maniera ironica, un modo nuovo e davvero non comune di interpretare ciò che accade a te e alle altre persone.
 L’autore prima ti aiuta a cercare la tua vera natura e a riconoscere i tuoi limiti, attraverso una serie di questionari e test psicologici, e poi ti consiglia come migliorare te stesso grazie a ottimi strumenti studiati apposta per apportare e ottenere importanti cambiamenti nella tua vita.
 L’opera si conclude con alcune lettere scritte da personaggi non comuni: Brian Tracy (autore e comunicatore, tiene seminari di leadership e sviluppo personale), Chris Evert (ex campionessa di tennis), Roy Rogers (attore e cantante) e altri ancora. Sono splendidi consigli e suggerimenti che ti aiuteranno a accrescere l’entusiasmo, la passione e la motivazione in ogni ambito della tua vita.
 Tutto quello che abbiamo imparato finora ci ha fatto vivere una vita nella quale il nostro sentire è fin troppo comune e simile a quello degli altri e per questo enormemente limitato. Lo straordinario manuale del Dr. Gill mostra invece un modo nuovo e davvero fuori dal comune di interpretare ciò che ci accade, noi stessi e gli altri.
 Ma se il lettore cerca istruzioni dettagliate, didascaliche e pesanti, ha decisamente sbagliato libro! In queste pagine infatti l’autore trasmette in modo ironico e leggero la sua profonda saggezza, attinta dai grandi maestri del passato e collaudata attraverso la propria esperienza.
 Il risultato è il manuale che ogni persona avrebbe voluto ricevere il giorno in cui è nata, grazie al quale comprendere che la vita non deve essere necessariamente una lotta e che tutto può essere infinitamente più facile di quello che sembra.
 La vita che ci appartiene è sacra e ricca di sorprese. Impariamo a viverla con entusiasmo e infinita passione....

Il Senso della Vita

Un'esperienza di contatto con il cielo

di Mariella Damante

IL SENSO DELLA VITA
Un'esperienza di contatto con il cielo
di Mariella Damante

Il sapere di spiriti saggi viene ad illuminare l'uomo sulla realtà spirituale e sul senso della vita e della morte, affinché egli prenda finalmente coscienza dei suoi errori e della capacità di mutare se stesso e il suo futuro attraverso la conoscenza-coscienza del suo vero Sé....

Potrebbero interessarti...