Il “Déjà vu” e il “Déjà vécu”

déjà vu

di Christian Giordano
Nel film Matrix quando i protagonisti entrano nel palazzo in cui è stata tesa loro una trappola, Neo afferma di avere la sensazione di aver già visto la stessa scena, e Trinity, allarmata, gli spiega: «Il déjà vu è un errore di Matrix. Succede quando loro cambiano qualcosa».
All’interno della filosofia di Matrix, questa tesi è molto affascinante. Ma che cosa provoca la sensazione di aver già vissuto una situazione? Per capire il fenomeno del “déjà vu” o del “déjà vécu” (già visto – già vissuto), è necessario dare uno sguardo a come funziona il nostro “sistema di riconoscimento”. Noi tutti, infatti, siamo in grado di riconoscere alcuni oggetti, luoghi e persone come familiari, altri come estranei. In base a cosa avviene questa discriminazione?…

Continua a leggere →


Anche tu hai il diritto di dire “basta”

di Ana Maria Sepe
Molto spesso la bontà di certe persone viene scambiata per mancanza di carattere, assenza di personalità. Associare una persona disponibile ed educata ad un contenitore vuoto, o peggio ad uno “zerbino emotivo” è davvero una cosa orribile, ma accade… e anche molto spesso.
Quante volte ti sei sentito in difficoltà nel dire “basta” o non sei riuscito a dire di “no” alle richieste degli altri? Certo, ormai sei stato etichettato come quello sempre disponibile, ma questo non vuol dire sottomettersi al volere degli altri. Anche se sei una persona buona, hai il diritto di dire basta!…

Continua a leggere →


Senso di colpa, il vampiro dell’equilibrio interiore

Senso di colpa

Dott.ssa Claudia Casalboni
Il senso di colpa è una difesa inconscia, utile per segnalare un disagio fatto di vergogna e non accettazione, che dobbiamo soffermarci ad ascoltare.
È un giudice che ci rimprovera quando agiamo contro il nostro codice morale e ci perseguita istigandoci a trovare un rimedio. E’ un’ossessione per il passato, riguarda qualcosa che avremmo potuto fare e che non abbiamo fatto e ci spinge a rimuginare sui nostri errori, allontanandoci dal momento attuale…

Continua a leggere →

Evitate le persone possessive: allontanatevi da chi vi allontana da voi stessi!

Sfuggire le persone possessive

Ci sono persone alla quali bisogna stare molto attenti, persone nocive per il corpo e per la mente, che sanno spegnere sogni e speranze nei cuori altrui.
Si tratta di persone apparentemente non cattive, ma dalle quali è consigliabile allontanarsi il prima possibile. Sto parlando delle persone possessive, ossia coloro che quando sono vicine ci assorbono e ci sfiniscono come fossero vampiri energetici (…e probabilmente lo sono!), ci debilitano e ci succhiano tutta la nostra energia, non lasciandoci più spazio per i nostri interessi e bisogni personali.
Spengono sogni e speranze: si tratta quindi di persone altamente tossiche…

Continua a leggere →

I nostri Condizionamenti Inconsci

Condizionamenti inconsci

Il 95% del nostro Essere lavora in maniera inconscia, ossia al di fuori del nostro controllo cosciente. Chi influenza allora la nostra realtà e come?
I nostri condizionamenti inconsci hanno una natura energetica, che di fatto emana un segnale, una vibrazione, e siccome nell’universo tutto ha una matrice energetica ed emette segnali, tracce e informazioni, questo significa che l’inconscio che è interconnesso ad ogni cosa nell’universo, può accedere ad ogni informazione possibile, in modo non locale.
Infatti, come dimostra la fisica quantistica…

Continua a leggere →

Il rapporto con nostra madre può farci guarire o ammalare

Mamma con bambino

di Elena Bernabè
Lei è il custode originario della nostra vita, ci ha accolto nel suo corpo e nella sua mente, ci ha condotto pian piano a divenire adulti.
Essere mamma ha un impatto emotivo, sociale, personale e storico molto forte. Si dice infatti che “La mano che fa dondolare la culla è la mano che regge il mondo”. (William Ross Wallace). Il mistero, il fascino e la magia di una mamma con il suo bambino, ha qualcosa di sacro e divino.
Diventare madre è un richiamo della vita con tutte le sue gioie e le sue fatiche, è un modo magnifico della donna di migliorarsi, di crescere…

Continua a leggere →

Il “Paradosso di Easterlin” e la Felicità

Percezione della felicità

di Alexia Meli
La felicità dipende dal benessere?
Secondo il prof. Chater dell’Università di Warwick, diversi esperimenti compiuti nel campo della percezione umana, dimostrano chiaramente che tutto è relativo, nella percezione, nell’azione, nella scelta e nelle decisioni degli esseri umani, e che la stabilità, la personalità e la coerenza di un individuo sono solo un’illusione. Anche i nostri ricordi possono venire “ricordati” in modo diverso negli anni, interpretandoli a seconda delle circostanze del momento.
La nostra mente non conosce niente di assoluto, ma…

Continua a leggere →

Come educare bambini felici e non oppositivi

Indios Sud America

di Jean Liedloff
“Sembra che molti genitori di bambini piccoli, nell’ansia di non voler essere negligenti né irrispettosi verso i propri figli, esagerino nel verso opposto”. (Jean Liedloff)
Ci è voluto del tempo prima che il senso di ciò che osservavo, si facesse strada nella mia mente “civilizzata”. Avevo trascorso più di due anni nella giungla del Sud America, vivendo a contatto con Indiani dell’età della pietra. I maschietti viaggiavano con noi quando ingaggiavamo i padri come equipaggio e guide, inoltre restavamo spesso giorni o settimane nei villaggi degli indiani Yequana, dove i bambini giocavano tutto il giorno senza la supervisione di adulti o adolescenti.
Solo dopo la quarta delle mie cinque spedizioni, mi colpì il fatto che non avessi mai assistito a un conflitto fra bambini o fra adulti e bambini. Non solo i bambini non si colpivano a vicenda, ma neppure litigavano. Obbedivano agli adulti all’istante e con gioia, e spesso tenevano in braccio i più piccoli mentre giocavano o aiutavano nel lavoro…

Continua a leggere →

Educate i bambini alla felicità… non alla perfezione!

Educare i figli alla felcità

Prima o poi succede a tutte le madri: stavate passeggiando con vostro figlio o vostra figlia per il parco, oppure al centro commerciale e incontrate una vecchia amica, una vicina, magari con pargoli o nipotini, ed ecco, che come di consueto, scatta la fatidica gara a quale dei bimbi abbia le caratteristiche migliori.
Non deve sorprenderci che negli ultimi decenni molti genitori hanno assunto un modello educativo basato sulla iper-genitorialità. Si tratta di genitori che vogliono che i loro figli siano preparati per la vita, ma non nel senso più ampio del termine, bensì nel più limitato:…

Continua a leggere →

15 abitudini che causano la Depressione

Depressione

La depressione è vivere in un corpo che combatte per sopravvivere, con una mente che cerca di morire.

La depressione di solito è causata da fattori esterni alla nostra volontà, come ad esempio la perdita del lavoro, di una persona cara o la malattia. Ci si sente senza speranza, senza poteri né risorse, completamente impotenti difronte alla vita e alle persone. E come per altri disturbi psichiatrici non c’è ancora una letteratura sufficientemente robusta e condivisa sulle cause del disturbo.
Le cause della depressione
In generale, si può dire che le cause della malattia sono…

Continua a leggere →

Come difendersi da chi si crede superiore

Credersi superiori

Chi è colpito dal complesso di superiorità, cerca di rimediare alla propria insicurezza imponendosi e facendo sentire incapaci gli altri: non cadere nella sua trappola!
Sono tanti e si aggirano ovunque: in società, nelle amicizie, sul lavoro, in famiglia e nella coppia. A volte sono così tronfi che li si riconosce subito, a volte si mimetizzano dietro una maschera di iniziale umiltà. Quel che è certo è che fanno parecchi danni alle vite degli altri. Sono quelli che si sentono superiori, qualunque cosa facciano e con chiunque abbiano a che fare, e che si pongono verso l’interlocutore…

Continua a leggere →

La “Fabbrica della Depressione”

Dott. Mel Schwartz
La nostra società è in preda ad un’epidemia di depressione. La mia tesi è che i valori della nostra società ci inducono a vivere in modi che sono effettivamente intristenti.
I numeri sono piuttosto sconcertanti. Oltre il 20% della popolazione americana, sperimenterà nella vita, almeno un episodio di ciò che definiamo depressione clinica. Per poter comprendere e superare il fenomeno, è quindi necessario esaminarlo in profondità.

I valori o meglio i ‘non valori’ della nostra società ci inducono a intristirci. Inoltre, gran parte di ciò che definiamo depressione…

Continua a leggere →

Non lasciarti dominare dal tuo Lato Oscuro

Conoscere il lato oscuro di se stessi

Dott.ssa Claudia Casalboni
Il “lato oscuro”, quello che Jung definiva Ombra, è una parte significativa e ben radicata in ognuno di noi: accettare questa realtà è il primo passo per comprenderla.
Conoscere se stessi significa esplorare il buio, addentrarsi in profondità e prendere contatto con tutto ciò che rifiutiamo di vedere, perché sommerso al di sotto della coscienza, ma che può essere dedotto facendo luce sulle nostre paure, i fastidi che proviamo, ciò che tendiamo a evitare, le emozioni negative, i pensieri distruttivi.

Accettare il fatto di non poter eliminare questo…

Continua a leggere →

I vantaggi di una Mente Aperta

Mantenere una mente aperta

Capita molto spesso. Ogni giorno ci imbattiamo in persone che hanno schemi di pensiero rigidi e chiusi e anche in amici che rifiutano i cambiamenti e che non vogliono nemmeno ascoltare opinioni diverse dalla propria, perché tutto ciò che si allontana dal loro modo di pensare, significa per loro cadere in errore.
La nostra società ospita un gran numero di menti quadrate, che hanno messo un lucchetto al proprio cervello, negandosi l’apertura mentale e albergando solo in ciò che conoscono. Sono menti inflessibili che vivono della quotidianità, negandosi un’apertura alle nuove…

Continua a leggere →

Sii te stesso… ma te stesso chi? Sai chi sei?

Bambino interiore

“Sii te stesso”, è uno dei consigli più utilizzati, quando si vuol dare un consiglio comportamentale a qualcuno.
Ma mi viene da chiedere… te stesso chi? Sai chi sei veramente? Noi ci comportiamo in un certo modo tutto nostro, ognuno di noi è un personaggio unico, la nostra unicità è data da una miriade infinita di cose. Le prime influenze che determinano quel che siamo, sono gli elementi astrali che ci hanno influenzato alla nascita (il tema natale personale), che ci danno degli input ai quali noi quotidianamente e assolutamente in modo inconsapevole, reagiamo… Hai presente quando…

Continua a leggere →

Il Lutto: accettazione della perdita

Elaborazione del lutto

È necessario aiutare la persona a togliere alla perdita la connotazione di “evento modificabile”, accettando l’irrimediabilità dell’accaduto e percorrendo un cammino che porti alla riorganizzazione di sé e della propria esistenza su nuove basi.
Di cosa parliamo quando parliamo di lutto? La parola lutto indica il dolore dovuto alla morte di una persona cara. Parkes (1980) afferma che il dolore del lutto è naturale come la gioia dell’amore: la sofferenza determinata dal distacco nasce dall’intensità del legame che sentiamo verso la persona che abbiamo perso.

Il dolore del…

Continua a leggere →

Il Manipolatore Perverso: come riconoscere un Narcisista Maligno

Manipolatore perverso o narcisista maligno

di Francesca Fiore
L’inganno e il raggiro sono il pane quotidiano di tutti coloro che fanno della manipolazione un’arte, uno stile di vita avente come fine ultimo annientare l’altro e soggiogarlo.
Si tratta di “ragni” che tessono bene la loro tela, in attesa della giusta vittima. Stiamo parlando dei ‘narcisisti maligni’ o ‘manipolatori perversi’, non della persona affetta da disturbo narcisistico di personalità in generale, ovvero colui che ha dei tratti inerenti a questo disturbo, ma il narcisista cattivo, il narcisista maligno – come lo chiama Otto Kernberg – ovvero il più…

Continua a leggere →

Gli altri criticano di voi, ciò che non amano di se stessi

Criticare gli altri

Ogni persona è una costellazione di virtù meravigliose, di virtù meno evidenti e di numerosi difetti; nessuno può sfuggire a questa verità.
Tutti noi abbiamo dentro un genio e un santo, ma anche un tiranno e uno sciocco. Nessuno attraversa questo mondo senza commettere errori o senza fare qualcosa di cui vergognarsi.

Tuttavia, ci sono persone che si comportano come se ciò non fosse vero. Non si sa perché, ma ci sono individui che si trasformano in giudici implacabili nei confronti degli altri e non si capisce in base a cosa si siano arrogati questo diritto. Costoro sono capaci di…

Continua a leggere →

E se il Cervello fosse… un optional?

Cervello

Un brillante laureando fisicamente senza cervello, è l’occasione per riflettere: e se il nostro cervello non fosse indispensabile? Ma allora dove risiede la Mente?
Il cervello è davvero necessario? La ragione di questa domanda apparentemente assurda, si collega ad un’importante ricerca condotta dal neurologo prof. John Lorber dell’Università di Sheffield. La storia incomincia quando un medico della stessa Università di Sheffield, si trovò ad avere in cura uno studente di matematica per un problema fisico non grave. In quell’occasione il medico notò che la testa del ragazzo era…

Continua a leggere →

Psicologia Quantistica

Psicologia Quantistica

Per vivere una vita straordinaria, devi pensare in un modo talmente straordinario da condizionare positivamente il sistema nervoso e le tue abitudini, mantenendo la concentrazione e il focus costanti.
E’ così che si forma l’atteggiamento che è Tutto! Il nostro cervello è un meccanismo ausiliario ad altissima precisione, in cui esiste una parte chiamata: ‘Sistema Reticolare Attivatore’. Questa regione del cervello è preposta ad individuare le cose di cui ci accorgiamo, quelle che notiamo, quelle su cui siamo focalizzati.

Alcuni ricercatori della Sant’Anna di Pisa (la Scuola…

Continua a leggere →

Empatia: una marcia in più…

Empatia

Dott.ssa Monia Ferretti
L’empatia è una risorsa molto importante, e lo è soprattutto in termini relazionali.
Possedere empatia significa essere in grado di comprendere i pensieri e gli stati d’animo di un’altra persona. Essere in grado di mettersi nei panni dell’altro e capire come ci sentiremmo noi al posto suo. L’empatia facilita la conoscenza tra le persone e l’instaurarsi di un rapporto di fiducia.

Saper entrare in empatia con chi ci circonda, siano esse persone con cui abbiamo una relazione più o meno stretta, significa possedere una vera e propria marcia in più. Noi…

Continua a leggere →

Libero arbitrio: siamo liberi o prigionieri del nostro cervello?

Prigionieri del nostro cervello

di Luciano Peccarisi
Un’incursione tra alcuni filosofi e scienziati di oggi. Alcuni dicono che noi siamo solo macchine, sia pure altamente sofisticate. Le macchine, tuttavia, non hanno vita spirituale e non sono responsabili di quello che fanno.
“Il processo d’inizio di un’azione volontaria”, come dice Libet, “avviene in modo inconscio”. A parte nelle patologie, quali ad esempio la fuga epilettica (dove si cammina senza coscienza) o anche nel sonnambulismo che è una condizione particolare. Ci muoviamo spesso in modo automatico senza nemmeno rendercene conto. Guidando l’auto,…

Continua a leggere →

Il cervello dei “creativi”

Il cervello creativo

Dott.ssa Carla Sale Musio
Le persone creative possiedono un emisfero destro del cervello particolarmente sviluppato.
Negli anni ’60, gli studi sul funzionamento del cervello del dottor Roger W. Sperry e dei suoi allievi Michael Gazzaniga, Jerre Levy, Colwin Trevarthen, Robert Nebes e altri, hanno dimostrato come creatività ed empatia siano funzioni dell’emisfero destro del cervello. Ho ipotizzato, perciò, che la personalità creativa sia una struttura di personalità caratterizzata da un emisfero destro particolarmente attivo.

Vediamo meglio come funziona il cervello e cosa significa…

Continua a leggere →

Ferite emotive dell’infanzia

Ferite emotive infanzia

tratto da Le 5 ferite e come guarirle di Lise Bourbeau
I problemi che abbiamo vissuto durante l’infanzia predicono come sarà la qualità della nostra vita da adulti e come affronteremo le avversità.
Potranno perfino influire sul modo di agire che un domani i nostri figli adotteranno. In qualche modo, a partire da queste ferite emotive o esperienze dolorose dell’infanzia, plasmeremo una parte della nostra personalità. Vediamo di seguito quali sono le cinque ferite emotive secondo Lise Bourbeau….
La paura dell’abbandono
La solitudine è il peggior nemico di chi ha vissuto…

Continua a leggere →

Le tre Menti: negativa, positiva e neutra

Le tre menti

La mente negativa è la più rapida. La mente positiva è espansiva e pratica. La mente neutra stima ogni cosa.
La mente negativa è la più rapida. E’ la prima a reagire ad ogni pensiero o sentimento. E’ la parte che ci aiuta a sopravvivere, ci mette in allerta verso rischi e pericoli e quindi ci protegge. E’ assolutamente automatica. Quando non è in equilibrio, si vive in uno stato mentale di paura, con dei sintomi che includono il nascondersi nella propria testa, invece di vivere partendo dalla propria Anima.

In questo caso, tutto viene filtrato attraverso la Paura. Si rimane quindi…

Continua a leggere →

I tre Cervelli

Tre cervelli

di Diego Divenuto
Secondo alcune recenti ed innovative ricerche scientifiche, ognuno di noi non ha solo un cervello, ma dispone di ben tre distinti centri nervosi.
Quante volte ci è capitato di desiderare fortemente una cosa con la testa, mentre il cuore ci spingeva da un’altra parte, e la pancia ci diceva qualcos’altro ancora! Non ci riferiamo quindi alla ben nota teoria del cervello ripartito, elaborata negli anni ’60 del secolo scorso da Paul Mc Lean, secondo la quale ci siamo evoluti a partire da un cervello rettiliano, per poi sviluppare un cervello limbico ed infine, molto più…

Continua a leggere →

Pensiero e Sincronizzazione Elettroencefalografica

Onde cerebrali armoniche

di Silvia Serio
Lo studio delle neuroscienze trova connessioni con la sincronicità junghiana, per mezzo dell’analisi delle relazioni che intercorrono fra pensiero e sincronizzazione elettroencefalografica, in una branca medica ancora di sponda, la parapsicologia.
Numerosi esperimenti condotti per mezzo dell’ausilio dell’elettroencefalogramma, dimostrano come durante circostanze particolarmente coinvolgenti dal punto di vista emozionale – quali l’innamoramento, il fervore politico idealistico o religioso, amore o amicizia profonde, nella relazione maestro e discepolo – si creino…

Continua a leggere →

La dinamica del cervello secondo una visione “spirituale”

Coscienza umana e cervello

La coscienza (anima) umana trova la sua espressione corporea nel cervello, dove ha sede anche la corteccia cerebrale alla quale è attribuita la capacità tipicamente umana di distinzione e valutazione. Nell’anatomia del cervello si rispecchia, quindi, la polarità della coscienza umana.
La forma circolare del cervello simboleggia la coscienza eterna che tutto comprende e che è senza limiti. Vista in una certa prospettiva, la forma circolare del cervello può essere suddivisa in tre parti:

1 – Il conscio: sappiamo che l’individuo è “conscio” di tutto il suo patrimonio…

Continua a leggere →

Il pensiero può farvi ammalare o guarire

di Stefano Lorenzetto
Il Dr. Enzo Soresi, tisiologo, anatomopatologo, oncologo, già primario di pneumologia al Niguarda di Milano, nel libro “Il cervello anarchico” racconta casi di persone uccise dallo stress o salvate dallo choc carismatico della fede.
Dopo una vita passata a dissezionare cadaveri, a curare tumori polmonari, a combattere tubercolosi, bronchiti croniche, asme, danni da fumo, il professor Enzo Soresi, ha finalmente individuato con certezza l’epicentro di tutte le malattie: il cervello. Negli ultimi dieci anni, cioè da quando ha lasciato l’ospedale per dedicarsi…

Continua a leggere →

Alla ricerca della felicità…

Felicità

Le emozioni sono componenti fondamentali della nostra vita. Da esse, sovente, traiamo gli stimoli che servono a vivacizzare le nostre giornate.
Sebbene ogni singola emozione sia importante e permetta a chi la sperimenta di sentirsi vivo, l’uomo è soprattutto alla ricerca di quelle sensazioni ed emozioni che lo facciano star bene e lo appaghino, in una parola è alla ricerca di quello stato emotivo di benessere chiamato felicità. Quest’ultima è data da un senso di appagamento generale, e la sua intensità varia a seconda del numero e della forza delle emozioni positive che un individuo…

Continua a leggere →