HomePsiche Mente CervelloLa “Sindrome del Gemello che Resta”    

Commenti

La “Sindrome del Gemello che Resta” — 2 commenti

  1. Io invece la mia gemella l’ho persa poco prima di venire al mondo e l’ho sempre saputo e mi ha segnato per sempre anche perchè poi sono stata rifiutata da mia madre che inconsciamente mi riteneva responsabile della sua morte e non mi ha amata. Poi per liberarsi definitivamente di me mi ha regalata alla sorella che non aveva avuto figli (sua gemella).

  2. Ciao a tutti!
    Io sin da quando andavo all’asilo dicevo a mia madre ,che volevo una bimba proprio uguale a me .e da allora ho continuato a dirlo fino ai miei 8 anni,fin quando mia nonna un giorno mentre eravamo soli e per l’ennesima volta gli ho detto che desideravo essere gemella mi prese la mano e mi dissi sai …veramente tu lo eri…iniziai a piangere ero arrabbiata con mia madre perché lei nn me lo disse.poi parlando mi tranquillizzò ..Io nn ho smesso mai di pensare alla mia gemella,lei se ne andò al 4-5 mese.dopo anni mia madre mi spiegò che era un ricordo che aveva rimosso perché gli faceva molto male ,per questo quando gli dicevo che volevo essere gemella evitava..A me manca tanto da mancare il fiato .ho 26 anni e quel dolore nn mi ha mai abbandonata.quella mancanza .quel vuoto perenne che non si può spiegare. L’unico modo per consolarmi io stessa leggermente e pensare che lei è parte di me ,che vive con me dentro di me.anche se fa male perché nn riesco ad accettare quel vuoto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altri articoli nella categoria "Psiche Mente Cervello"