HomeEvoluzione personale e consapevolezzaSmaltire la “spazzatura emotiva”    

Commenti

Smaltire la “spazzatura emotiva” — 3 commenti

  1. un articolo che se ben compreso puo’ aiutare molto…abbiamo assorbito tanta negativita’ che si e’ accumulata formando un substrato mentale dal quale emerge quando stimolata sotto forma di immagini e parole che provocano emozioni e azioni negative.

  2. è quello che è successo a me e concordo con l’epilogo dell’introduzione a questo libro che non ho mai letto ma mi piacerebbe leggere. sintetizzo: “NON TI CURAR DI LORO MA GUARDA E PASSA…”

  3. Il discernimento mi pare sia d’obbligo nello scegliere chi bypassare e chi, come anima bisognosa, ascoltare. Diventeremmo darwiniani e dobbiamo stare attenti emotivamente, cercare di sintonizzarci evitando di escludere le oppurtinita’ di confronto sane , anche se cariche di sofferenze. Esempio: lo sparlatore seriale avra’ a sua volta insicurezze che lo portano a reiterare! Riconoscere una buona qualita’ in lui oltre al meccanismo mi sembrerebbe carino. Le parole chiave credo siano giusta distanza e anche discernimento. Il rischio, forse, sarebbe quello di frequentare solo persone felici, sorridenti , positive… e l’ ombra? A casa sotto al letto ingigantisce attenti(ok ho escluso a priore la possibilita’ di imbatterci in qualche vero illuminato)!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Altri articoli nella categoria "Evoluzione personale e consapevolezza"