HomeEvoluzione personale e consapevolezzaLa Trappola invisibile    

Potrebbero interessarti...



Commenti

La Trappola invisibile — 4 commenti

  1. Ohhh, finalmente uno che dice le cose come stanno.
    Di porcherie New Age alla “volemose tanto bbbene” non se ne può più, così come per me non attacca più la storiella del doversi reincarnare per la questione del karma, l’inganno degli inganni.
    Per quello che ho capito io le anime di questo pianeta sono cibo per questi parassiti incorporei, che trattano noi come noi trattiamo gli animali.
    Noi siamo il loro bestiame.
    Ho sempre schifato anch’io la frase che siamo tutti Uno, perché vale al massimo a livello animico, su altri piani esistenziali, ma non qui dove siamo prigionieri di un corpo fisico e di un paradigma che potremo distruggere dalle fondamenta solo con una ribellione violenta e sanguinosa come diceva Kennedy.
    Prima ci si libera su questo piano, poi negli altri, perché altrimenti la nostra presenza su questo pianeta per migliaia di incarnazioni che razza di senso ha?
    Il senso è appunto capire che tutto è inganno e illusione, e noi siamo schiavi di falsi dei e falsi bisogni, e fin quando non avremo ottenuto di non reincarnarci più come umani sulla Terra non avremo mai capito nulla.
    C’è chi vede l’estinzione della specie umana come una tragedia non avendo compreso che questo pianeta è la nostra punizione, è una camera con pareti trasparenti ma spessissime, e che dobbiamo accedere come anime a dimensioni superiori e non restare invischiati nel fango della carne.
    Personalmente sto percorrendo un cammino spirituale verso quella direzione, non volendo assolutamente più tornare qui, chi ama indulgere nelle debolezze terrene continuerà in eterno a incarnarsi e fare da carne da macello per entità orrende e bugiarde di ogni tipo, fin quando non si sarà risvegliata.

  2. Si ok sarà come dite voi ma in base a quali esperienze? Perché le esperienze sono l’unica cosa che convalidano le teorie. Quindi?

  3. Salute a tutti noi, grazie infinite per l’articolo.
    Personalmente la vedo anche io così, aggiungo che i piani vibrazionali a cui siamo collegati sono molteplici, non solamente quello astrale, senza parlare di tutti gli aspetti della Matrix. Bisogna comprendere come si è collegati a questi altri piani e, cosa ancor più importante, come scollegarsi.
    Questo non è così automatico, anche qui c’è bisogno di consapevolezza e strumenti, ma ritengo che il cammino sia questo per portasi ai livelli superiori di coscienza.
    Grazie ancora, in luce e amore

  4. Condivido tutto ciò. Anch’io sto lavorando a livello spirito-fisico-animico per non rincarnarmi più su questo piano vibrazionale, almeno non piu’ di una volta ancora. Complimenti per la vs dialettica semplice e scorrevole. Salute a tutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Altri articoli nella categoria "Evoluzione personale e consapevolezza"