HomeScienza di confineLa Morte non esiste, è il più clamoroso equivoco della storia umana    

Commenti

La Morte non esiste, è il più clamoroso equivoco della storia umana — 3 commenti

  1. Difatti, secondo la Fisica tutto si trasforma e come tutte le cose anche i corpi viventi si trasformano da un semplice seme che matura nel tempo sino all’ultimo stadio dove il corpo ritorna polvere e l’anima va a dare vita a qualche stella, passando per il buco nero, la porta dell’aldilà.

  2. Innanzitutto voglio dire questo quest’anima meravigliosa,il professor Vittorio Marchi che ci ha lasciato sul piano fisico,ma vive ancora ovunque nel qui e dentro di noi,in poche parole sono sempre le migliori che vanno via con eleganza e a passi leggeri dalla nostra dimensione e che ci lasciano una ricchezza infinita,vorrei vivere altri secoli solo per conoscere questa persona
    Grazie.

  3. GIORDANO BRUNO LO AVEVA CAPITO BENE… E SI E’ LASCIATO RISCALDARE LO SPIRITO CON UN BEL FUOCO…
    Rivivendo in Noi nell’Infinito Presente sempre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri articoli nella categoria "Scienza di confine"