HomeSpiritualitàL’Equivoco delle Vite passate    

Commenti

L’Equivoco delle Vite passate — 3 commenti

  1. non sono affatto in accordo con questa considerazione sia secondo i miei studi che per esperienza personale. tale considerazione ha l’effetto di creare uno stato di confusione paralizzante rispetto alla vita che ognuno sta vivendo e che potremmo considerare il PRESENTE. è importante invece prendere coscienza e comprendere il PASSATO: l’inconscio profondo e ciò che ci condiziona nella nostra ereditarietà, e fare delle scelte. ciò che tu descrivi è la dimensione del SOGNO: in cui non c’è alcuna distinzione temporale e spaziale, è insomma il viaggio in astrale…che può dare dei messaggi ma al PRESENTE, alla vita che stiamo vivendo su questa Terra e in questo Tempo.

  2. Che bello. Questi articoli ti aprono la mente a 360 gradi ed è una sensazione bellissima. Grazie mille

  3. Il tempo non esiste fino a quando non lo facciamo collassare. Per tutti gli esseri viventi questo avviene con la nascita. Da questo momento parte un timer che scandira’la vita fino alla morte del soggetto. Poi di nuovo il tempo smette di esistere. In questo collasso temporale abbiamo il passato, presente e futuro. Quindi, in ogni vivente c’è la possibilità di poter viaggiare nel proprio tempo, e l’ipnosi regressiva ne è la prova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Altri articoli nella categoria "Spiritualità"