HomeScienza di confineGli scienziati trovano tracce dell’immortalità dell’anima

Potrebbero interessarti...



Commenti

Gli scienziati trovano tracce dell’immortalità dell’anima — 1 commento

  1. Gli scienziati trascurano una considerazione. La materia e il cosiddetto spirito sono entrambi energia. La prima è energia densa, il secondo è energia sottile. Tutto e ripeto tutto è energia. Va quindi abbattuta quella barriera che divide e ha diviso fino ad adesso i due ambiti, quello materiale e quello cosiddetto spirituale. Finalmente con la fisica quantistica si comincia a capire che il mondo materiale non appartiene ad un’altra dimensione rispetto a quello che fino ad oggi è stato considerato spirituale e appartenente quindi ad un ambito religioso. Oggi si inizia a riferirlo ad una dimensione di energia sottile esistente nell’ambito della fisica quantistica. L’Energia Originaria, Intelligente e Creatrice, le contiene entrambe queste due sue espressioni, la densa e la sottile. Esse operano di concerto in una Creazione la cui comprensione è per noi, almeno per adesso, cerebralmente irraggiungibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Altri articoli nella categoria "Scienza di confine"