Articolo in evidenza
HomePerle di SaggezzaCorpo fisico e doppio eterico

Il corpo Fisico è dotato di cinque sensi. Grazie ad essi, l’essenza spirituale interna può percepire la vita fisica e stabilire delle relazioni col mondo circostante e con gli altri esseri viventi.

Corpo fisico e corpo vitaleMan mano poi che l’uomo evolve spiritualmente, incominciano a presentarsi e delinearsi anche altri sensi più elevati, denominati sottili. L’uomo nella sua natura corporea rappresenta un’Unità, suddivisa tuttavia in molte parti, le quali agiscono congiuntamente, essendo il corpo un tutto correlazionato.

Quando parliamo del corpo fisico, dobbiamo necessariamente anche parlare, di un secondo corpo, denominato “eterico o vitale” o “doppio eterico”, il quale risulta strettamente legato al fisico, essendone parte integrante: entrambi appartengono al mondo fisico, funzionano nel piano fisico e sono costituiti di materia fisica. Inoltre, il corpo denso si costituisce, nel periodo precedente alla nascita, proprio a partire dalla “matrice eterica”.

Anche se sono parzialmente separabili, questi due corpi durante la vita terrestre si separano raramente, non essendo tale separazione in nessun caso favorevole, bensì segno di malattia o di una costituzione squilibrata. Dopo la morte, si disintegrano congiuntamente, mentre l’essenza spirituale eterna, se ne va, passando al piano astrale.

In riferimento a questo secondo corpo, la denominazione “eterico”, vuole esprimere esattamente la natura e costituzione di questa parte più sottile del corpo fisico, che si compone appunto di materia eterica; mentre si definisce “doppio eterico” perchè rappresenta il duplicato esatto del corpo denso, e “vitale” perchè costituisce il rivestimento energetico, che da vita al fisico.

L’etere, è qualcosa di potenzialmente visibile per l’uomo, ma per percepirlo è necessario essere dotati di una vista particolare, differente dalla fisica, di cui sono dotati solamente i chiaroveggenti. Queste persone sono quindi in grado di vedere il corpo eterico delle persone, (costituito di materia eterica) che appare di un colore grigio violaceo, con densità diversa, a seconda del livello energetico del corpo fisico corrispondente.

La scienza moderna afferma che ogni cambiamento del corpo fisico, nei muscoli, nelle cellule o nei nervi, sia necessariamente accompagnato da una corrispondente azione elettrica, la quale implica a sua volta la presenza dell’etere, che compenetra e avvolge ogni cosa e grazie alla quale, le particelle di materia fisica non si toccano, ma fluttuano nell’atmosfera eterica.

Nel corpo eterico circola l’energia vitale, attraverso speciali condotti denominati “nadis”, i quali hanno come controparte fisica i nervi. Questa energia vitale è denominata dagli orientali “prana”e rappresenta quell’energia positiva ed attiva, che vivifica con la sua azione, tutto il sistema nervoso del corpo umano.

Nel corpo eterico troviamo anche dei centri o nuclei di forza, chiamati “Chakra”, che hanno come controparte fisica le ghiandole del sistema endocrino, i quali una volta raggiunto un certo grado di sviluppo spirituale, danno all’uomo qualità o Poteri Superiori, grazie ai quali è possibile operare come veri Figli di Dio.

I chiaroveggenti che possono vedere il corpo eterico, possono anche individuare e diagnosticare, nelle persone, possibili problemi di salute: questo perchè nella maggioranza dei casi, le malattie hanno prima di tutto una causa spirituale, da ricercare a monte, nei corpi sottili. Questa causa, discendendo poi di corpo in corpo, finisce per manifestarsi ed avere il suo effetto, come meta finale, proprio nel corpo fisico, sotto forma di malattia o disturbo.

Copyright:
Questo articolo è il frutto di un notevole lavoro di correzione, sintesi e di rielaborazione da parte di fisicaquantistica.it, a partire da un libro compendio diffuso in internet sotto i titoli “Perle di Saggezza” o “La Luce Adamantina”.
Per favore, se ripubblichi questo articolo, indica la fonte posizionando in fondo all’articolo in modo chiaro ed esplicito il link attivo a fisicaquantistica.it.Codice HTML per il link di riferimento:

Potrebbero interessarti...



Commenti

Corpo fisico e doppio eterico — 1 commento

  1. Direi che l’articolo sopra attinga a piene mani dal libro La Scienza Occulta di Rudolf Steiner e che varrebbe la pena di citarne la fonte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Altri articoli nella categoria "Perle di Saggezza"

Due classi di verità

Due classi di verità

Esistono due classi di “verità”: l’umana e l’essenziale o divina.
C’è la verità umana e parziale, relativa a ciò che l’essere umano ha scoperto e classificato. Essa è sempre transitoria: ciò che oggi crediamo essere quadrato, domani sarà magari tondo. E poi c’è la verità tale e quale è, in ultima essenza, alla radice delle cose, oltre qualunque cavillazione intellettuale o speculazione razionale.

Quello che oggi scopriamo, senza dubbio è migliore e più vero di quello di ieri, ma in un futuro prossimo, sarà obsoleto e ci sembrerà primitivo anch’esso. Pertanto, si può…

Continua a leggere →

Investigare il fenomeno della morte

Investigare il fenomeno della morte

Il fenomeno della morte è stato investigato ed analizzato da diversi punti di vista e in diversi ambiti:
– dalle diverse religioni, che hanno fornito ognuna la propria visione particolare, ma che sono tutte sostanzialmente simili tra loro;
– tramite la pratica dell’ipnosi;
– per mezzo di ricerche realizzate da medici, che hanno avuto modo di osservare pazienti che si sono trovati tra la vita e la morte, i quali hanno riportato resoconti incredibili delle loro esperienze;
– dalla chiaroveggenza;
– grazie alle informazioni fornite da persone in grado di realizzare lo sdoppiamento astrale o…

Continua a leggere →

Karma e libero arbitrio

Karma e libero arbitrio

Esistono tre classi di karma: il karma “accumulato”, il karma “maturo o incominciato” e il karma “in formazione”.
Karma “accumulato”: è il karma accumulato fin dal principio della nostra vita planetaria. E’ naturale che nelle prime vite si generasse più karma maligno che benigno, poiché gli uomini erano poco più che selvaggi, tuttavia questo accumulo iniziale venne poi saggiamente distribuito dai “Signori del Karma”, durante le successive incarnazioni, per non spossare eccessivamente l’ego in un’unica incarnazione. Esso rappresenta dunque tutto il karma accumulato, che non si…

Continua a leggere →

Karma-Yoga

Karma-Yoga

“Yoga” significa Unione e “Karma” vuol dire Azione.
Ciò vuol dire che l’Azione deve compiersi in modo che il risultato porti all’Unione e alla cooperazione tra gli uomini. Lo scopo del “Karma-Yoga” è di disciplinare gli uomini a questo scopo. Anche se sembra paradossale parlare di unione per mezzo dell’azione, poiché molto spesso proprio le attività umane, le relazioni interpersonali, i multipli affanni e le faccende, separano e distanziano gli uomini.

Facciamo ora un esempio considerando che cos’è la collera. La collera è un’energia che sorge nell’uomo e produce effetti negativi…

Continua a leggere →

Cinque tappe per raggiungere la “Porta dell’Iniziazione”

Cinque tappe per raggiungere la “Porta dell’Iniziazione”

Sono cinque le tappe che l’Aspirante deve percorrere per raggiungere finalmente la “Porta dell’Iniziazione” e queste tappe corrispondono ad altrettanti stadi evolutivi dell’uomo:
1º Abbiamo “l’Uomo di ideali”, che è colui che mostra nella sua vita un proposito fermo e positivo nel voler seguire certi nobili principi etici. Questo aspetto costituisce un chiaro indizio di evoluzione umana.

2º Abbiamo il “Discepolo in prova o Aspirante”, il quale volontariamente e senza sosta lavora per sviluppare la propria natura Superiore e soggiogare l’inferiore. È la tappa in cui il…

Continua a leggere →

Il popolo degli animali

Il popolo degli animali

Dio rivela le sue qualità ed il suo potenziale, in maniera diversa a seconda, del grado di “limitazione” del regno in cui si manifesta.
Questa limitazione risulta perciò minore nei regni più elevati e maggiore nei regni inferiori, ragion per cui mediante i corpi animali, questo potenziale divino può esprimersi con maggiore libertà, rispetto ai regni vegetale e minerale.

Tuttavia bisogna sapere, che gli animali, non posseggono un’anima individuale, bensì una “anima di gruppo” (come i vegetali e i minerali). Così per esempio, un delfino nonostante il suo elevato livello evolutivo e…

Continua a leggere →

Meditare nella “Nuova Era”

Meditare nella “Nuova Era”

La meditazione nella “Nuova Era” è una freccia che vola verso il Cosmo.
Nel passato la meditazione era adorazione, desiderio, aspirazione e devozione. Nella “Nuova Era” sarà pensiero, sintesi, allegria, prosperità, lavoro e sacrificio. Esponendo una qualunque questione, alla luce della nostra più alta tensione intellettuale, sapremo estrarre la giusta risposta, la soluzione del dilemma, dalle profondità della nostra stessa Anima. Il tema della nostra meditazione non sarà più personale, bensì globale, riguarderà un argomento o un quesito che appartenga a tutta l’umanità o perfino a…

Continua a leggere →

Coscienza, inconscio, sopracoscienza

Coscienza, inconscio, sopracoscienza

La coscienza rappresenta il livello di evoluzione raggiunto nel corso dell’attuale vita, e un riflesso di qualcosa di superiore, che cerca di manifestarsi sempre più ampiamente.
Possiamo paragonare la coscienza ad uno schermo sul quale si manifesta tutto ciò che ci succede. Abbiamo coscienza perché abbiamo un’anima. Ciò che chiamiamo “voce della coscienza”, non è altro che l’essenza divina della nostra vera natura, che tenta incessantemente di stabilire un controllo sempre maggiore sulla nostra personalità.

Ogni individuo ha delle limitazioni, delle tendenze e delle…

Continua a leggere →

Il piano Mentale

Il piano Mentale

Il Piano Mentale è molto più sottile rispetto al piano astrale e di conseguenza meno sottoposto a leggi limitatrici.
Sebbene anche questo livello sia suddiviso in sette sottopiani, esiste una grande differenza tra i quattro piani inferiori (che rappresentano il mentale inferiore o concreto) e i tre superiori (denominati mentale superiore o astratto).

Mentre il piano astrale incorpora una “quarta dimensione”, che sembra annullare il problema della distanza spaziale – dato che in quel livello si può viaggiare alla velocità del pensiero – nel piano mentale troviamo una “quinta…

Continua a leggere →

Morte o “transizione”

Morte o “transizione”

La “morte” intesa (nel senso comune del termine) come annientamento totale della vita, non esiste.
Quando in futuro con il progresso ulteriore della scienza, si sarà in grado di analizzare scientificamente il processo della morte, questa parola smetterà definitivamente di essere usata e sarà sostituita dall’espressione “transizione”, che esprime più adeguatamente e in modo migliore la realtà di questo fenomeno.

Oggigiorno, tuttavia, l’umanità, è ancora grandemente traumatizzata dall’idea della morte. Il superficiale impiego di questa parola, denota l’illusione, l’inganno esistente…

Continua a leggere →