HomeParanormaleUn grande mistero del ‘900: Gustavo Rol    

Commenti

Un grande mistero del ‘900: Gustavo Rol — 5 commenti

  1. Ho letto alcuni libri della Giordano su G. Rol..ed ho conosciuto persone che lo hanno frequentato….sono ancora stupito ora, a distanza di anni, nell’ascoltare certi aneddoti incredibili…la connessione da lui descritta ( il colore verde, il calore e la quinta musicale…) sono indicativi e non a caso li ha menzionati. ma…manca l’elemento determinante…uno o due elementi…li scoprirò?…

  2. Anch’io ho letto molto su questo personaggio e non sono ancora riuscito a darmi una spiegazione definitiva. Noti illusionisti hanno riprodotto alcuni dei suoi più strabilianti esperimenti inserendolo di conseguenza nella poco apprezzabile categoria dei mistificatori! Mi colpì di lui soprattutto il concetto di spirito intelligente e di anima, separazione di categorie dell’unico ente creatura umana che sono presenti nelle due dimensioni reali dell’universo dopo la cosiddetta morte! Certo mi piacerebbe incontrare e attingere da persone che lo hanno frequentato, ma che riescano ad essere veramente obiettive!

  3. C’è un cosa che vorrei dire a cui non avevo pensato scrivendo prima! Ho udito con le mie orecchie e perciò non ci sono aggiunte o interpolazioni. Sono sempre stato un grande ammiratore di Vittorio Gassman e quindi ricordo moltissimo di lui, dalle cose più banali, interviste ecc. ai suoi eccezionali lavori in teatro e cinema! Una mattina di circa 35 anni fa stavo ascoltando una trasmissione in diretta radio in cui Vittorio parlava col conduttore su temi riguardanti la morte, l’angoscia, le paure più o meno presenti nei riguardi di questa e che in misura diversa interessano tutti noi: Alla precisa domanda del suo rapporto emozionale con questo momento imprescindibile rispose così: ” Ho paura della morte, delle malattie, della vecchiaia però ho estrema fiducia in quello che mi ha detto un caro amico che è un grandissimo sensitivo: Il mio sarà un passaggio lieve, soave, assolutamente non traumatico!” Gassman è morto proprio così, lievemente nel sonno! Scoprii molti anni dopo che il sensitivo cui si riferiva era Gustavo Rol che Gassman conosceva bene e stimava. Coincidenze, misteriose possibilità di strutture attinenti l’essere umano? Ci rifletto sempre…

  4. Ci sarebbe molto da dire su questo personaggio. Sicuramente per chi vuole approfondire l’argomento é da sugerire il libro chiamato: Il simbolismo di Rol
    Il libro traccia molto bene la bene la vita ed il pensiero di quest’ uomo che, almeno a mio avviso, si é rivelato di grande aiuto. sottilenando sempre il fatto che la morte non é la fine ma l’ inizio.

  5. Che persona affascinante e misteriosa.Da quando ho letto un libro di Allegri su Rol ho sempre mantenuto vivo l’interesse per lui.L’unica cosa che non mi quadra,sicuramente per colpa mia,è quando dice di non poter eseguire le sue facoltà a comando quando in realtà la sera organizzava degli incontri con amici sapendo di esibirsi.probabilmente contribuivano altri fattori che non conosco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri articoli nella categoria "Paranormale"