HomeFisica QuantisticaIl Futuro determina il Presente    

Commenti

Il Futuro determina il Presente — 4 commenti

  1. Bisogna fare una distinzione di fondo, la fisica si occupa del materiale, cioè, energia informatizzata. Dal mio libro D.I.O. spiego che in un sistema materiale informatizzato deve esserci per obbligo un volume informatico dove impiantato il sistema operativo.Sappiamo che le informazioni viaggiano a velocità infinita perché non sono energetiche ma informatiche. Il software universale è informazione pura senza una coordinata spazio temporale, perché è immateriale. Se si tiene presente del volume informatico premateriale, cioè da dove parte il controllo dell’energia, il concetto del prima e del dopo svanisce perché è già in essere la prospettiva degli eventi. La nostra mente non è altro che un software distaccato dalla materia ed ubicato nel volume informatico, quindi in grado di leggere le informazioni di Sistema. E già scritto il presente ed il futuro della materia, non è scritto da nessuna parte la scelta che noi faremo perché le nostre informazioni pensanti sono immateriali e disobbedienti alla legge della fisica!

  2. Questo fatto che il futuro influenza il passato può far pensare che noi tutti stiamo seguendo un evoluzione sintropica e che quindi anche se il resto dell’universo sembra stia correndo verso l’entropia, in realtà il nostro atto di osservare metta in ordine quel particolare spicchio di universo che ci riguarda direttamente… Tutto, in modo diverso per ognuno di noi, sta tornando verso l’UNO. quello che chiamiamo futuro in realtà è una rivisitazione del passato della nostra coscienza.

  3. La premonizione di alcuni eventi potrebbe in effetti confermare la teoria del fisico russo! Il futuro esiste solo che a pochi individui è data la facoltà di prevederlo o almeno di ‘sentirlo’! Di conseguenza anche il presente può imboccare delle strade diverse da come si potrebbero a tutta prima ipotizzare!

  4. A quanto emerso dalle formule della quantistica sembra che il tempo non esista, certo esistono cicli di presente che grazie alla nostra memoria assumono il termine (passato), la nostra intelligenza riesce a calcolare il futuro. Siccome che siamo in un contesto numerico, mi sembra quasi ovvio che tutte le manifestazioni future siano già archiviate nella dimensione informatica, tranne le scelte future delle menti che essendo di informazione immateriale non hanno un destino prefissato come la materia. Dal testo D.I.O. dimensione informatica operativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Altri articoli nella categoria "Fisica Quantistica"