Articolo in evidenza
HomeSpiritualitàCome riconoscere l’apertura dell’Occhio Interiore (ghiandola pineale)

L’apertura del terzo occhio è un processo lento e graduale, che è possibile riconoscere grazie ad alcuni segni o “sintomi”.

Apertura dell'occhio interiore “L’uomo, sapete, ha soltanto due occhi che vedono e registrano tutto, una vista che è come una straordinaria macchina fotografica che riprende immagini minute, molto nitide, minuscole; e con quell’immagine l’uomo dice a se stesso: Questa volta conosco la realtà delle cose, e per un momento è tranquillo.

Poi, sovrapponendosi gradualmente all’immagine, compare un altro occhio, che riprende un’immagine del tutto diversa. A questo punto il nostro uomo non vede più chiaramente; ha inizio una lotta tra i primi due occhi occhio e il terzo, una lotta feroce, e alla fine il terzo occhio ha la meglio, assume il controllo e così la lotta finisce. Ora che ha in mano la situazione, il terzo occhio può continuare il suo lavoro da solo ed elaborare la propria immagine, secondo le leggi della visione interiore. Questo occhio speciale si trova qui – disse Matisse – indicando il cervello”.

Per prima cosa, per riconoscere un’eventuale apertura dell’occhio interiore, puoi notare se ti riconosci in qualcuno di questi sintomi:

Stai trascorrendo un periodo in cui le cose che vedi non sono più come prima, non hanno più quelle sembianze, quel senso, quel significato/interpretazione, quel valore che gli attribuivi in precedenza;
Il mondo ti si rivela, ora, con particolari tratti che prima non riuscivi a cogliere;
Inizi a vedere e a volerti liberare da certe catene e continui a chiederti come mai gli altri non intravedano i lacci che li tengono legati e li costringono a sottomettersi a certi carcerieri;
– La nuova visione è così sbalorditiva da gettarti quotidianamente nello stupore;
– Ogni giorno, in misura progressiva, percepisci un non so ché di incorporeo che sollecita i tuoi sensi e, per quanto banale o insensato, stimola la tua meraviglia;
Hai il presentimento di possedere una vista che non sia solamente legata all’organo fisico, agli occhi, ma a un’area più sottile ed estesa del tuo Essere (in relazione col mondo e con l’universo);
Stai sperimentando dei bagliori intuitivi che ti mostrano tutte le cose da altre angolazioni o che illuminano come una torcia alcune zone buie ed incomprensibili.
Interagisci con agenti istruttori particolarmente evoluti di questo o altri piani (dimensioni), o sai che, in qualche modo, qualcuno o qualche forza primordiale, avvolge la tua vita e ti lascia ogni tanto degli indizi.

Se avverti uno o più di questi sintomi, significa che sei sulla buona strada e che probabilmente i tuoi occhi (interiori), che prima erano sigillati, coperti, ora si stanno parzialmente aprendo, stanno lasciando passare gradatamente piccoli raggi di luce, per consentirti di mettere a fuoco ed evitare di abbagliarti bruscamente.

Come qualunque altra cosa, è necessario che la pupilla (interiore-esteriore) non venga attraversata da una quantità eccessiva di luce. Siate parsimoniosi nel dosaggio. La cupidigia potrebbe portarvi a voler accumulare più di quanto vi serva o vi meritate, causandovi, con tale brama, più svantaggi che vantaggi, e un ritorno della cecità al posto della vostra luminosa facoltà. Sarebbe come fissare il Sole ed esporsi eccessivamente ai suoi raggi: l’abbaglio è inevitabile.

E’ un processo molto lungo ma gratificante per chi sa pazientare… e quando alla fine giungerà il momento e tutto l’alone svanirà, allora tu, con i tuoi nuovi occhi, abbraccerai con un sol sguardo il Cosmo in tutto il suo splendore, ed esso a sua volta ti avvolgerà in un senso di pace e serenità maestosa.

Fonte: http://www.animalibera.net/2012/10/come-fare-riconoscere-lapertura.html

Potrebbero interessarti...



Commenti

Come riconoscere l’apertura dell’Occhio Interiore (ghiandola pineale) — 1 commento

  1. Io non ne capisco nulla …quello che “vedo” è che spesso sento come se avessi un buco in mezzo alla fronte che preme. E questo mi accade spesso…molto spesso. Per quanto riguarda l’ipersensibilità è un Problema SERIO …mi sembrava di uscire pazzo; ritengo che sia dannosa se non viene gestita. State attenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Altri articoli nella categoria "Spiritualità"

Riconnettiti a chi sei veramente!

Riconnettiti a chi sei realmente

di Marcello Salas
Stai vivendo una vita piena di problemi da cui ti riesce difficile uscire, stai tirando avanti il tuo vivere in attesa che qualcosa cambi, nel frattempo però non ti stai accorgendo che tu non esisti più, ti sei annullata/o in favore di altri.
Stai donando tutto il tuo amore a chi ti circonda e sai bene che loro lo meritano, come anche le tue attenzioni, ma pare che sia sempre un dare a senso unico, non c’è alcun ritorno. Pare che chi ami non riesca a vedere il tuo dolore, la tua necessità di attenzioni, di amore, e anche se tu non lo chiedi ne hai bisogno, hai…

Continua a leggere →

Risveglio, creatività e scopo della vita

Risveglio interiore

Quando realizziamo che in questo mondo qualcosa non funziona, è il momento in cui iniziamo a risvegliarci.
Per alcuni ciò comincia con la scoperta di notizie alternative su argomenti sociologici o geopolitici, per altri con l’esperienza di nuove forme di spiritualità. Il tema che accomuna ogni risveglio, è la presa di coscienza che vi è qualcosa di profondamente corrotto nel mondo, ma anche che abbiamo il potere di fare la differenza.

Quando scopriamo che i nostri governi non hanno mai realmente operato in nostro favore e che non sono affatto interessati al nostro benessere,…

Continua a leggere →

Indaco, demolitori di sistemi

Bambini indaco pieni di energia

di Celia Fenn
Il termine “Bambino Indaco” fa riferimento al colore indaco dell’aura di questi individui. Essa caratterizza un’Anima Maestra che funge da insegnante o guaritore. Per un certo verso, infatti, ogni bambino Indaco intraprenderà questa missione di insegnante o guaritore, spesso semplicemente rimanendo sé stesso.
È da molto tempo che gli Indaco stanno giungendo sul nostro Pianeta. Alcuni asseriscono che Gesù e Buddha fossero degli Indaco, dato che la loro missione, su scala globale, era quella di insegnare, di guarire e di trasformare la coscienza…

Continua a leggere →

Inganni lungo il Sentiero Spirituale

Inganni lungo il sentiero spirituale

di Chris Bourne
Lungo il sentiero spirituale, è davvero facile creare e credere a realtà illusorie.
Dopo aver percepito a cosa assomiglia l’Illuminazione, mettiamo in conto che una parte di noi stessi anelerà sempre a ripetere tale esperienza, come una specie di eco della realtà, un’identificazione umbratile assai ingannevole, perché la nostra essenza egoica più sottile, in particolari circostanze, mantiene la memoria delle predisposizioni dell’anima.
Nonostante questo stato dell’essere ci dia un profondo senso di beatitudine, siamo sicuri che sia proprio questo lo scopo dell’anima?…

Continua a leggere →

Matrice Spirituale

Matrice spirituale

di Daria Pambianchi
Percorso molto inusuale, atipico, a ritroso, il mio; ufficialmente mi sono messa in cammino nel 1999, per sanare un mio rapporto personale con Dio (contenzioso che durava da… parecchie vite!), e dopo che sono stata accontentata, mi è stato chiesto di invertire la marcia, e ritornare a casa, che per me significava ritornare al genere umano!
Ho dovuto sondare allora una parte della nostra storia energetico/evolutiva passata, presente, futura, ed è questo che vi sto proponendo, nei miei articoli, un’esperienza che non ha la presunzione di porsi come Verità, ma come…

Continua a leggere →

Genesi di un cambiamento: l’archetipo spirituale precede quello fisico

Genesi di un cambiamento

Ultimamente si sono diffuse voci riguardanti la possibilità di mutamenti nel DNA umano. Ma qualsiasi cambiamento sul piano fisico-materiale, un possibile “salto qualitativo”, avviene sempre prima sul piano spirituale. Dall’archetipo del piano sottile spirituale, alla forma densa. Questa è l’evoluzione.
La natura ci insegna che qualunque trasformazione incomincia nelle minuscole strutture del DNA, e non si può discordare da questa verità scientifica, se il termine di riferimento “vita”, è inteso per ciò che è puramente fisico. Tuttavia, per chi riconosce e scorge la “Vera Vita” e…

Continua a leggere →

Altre profezie di Peter Deunov

Risveglio delle coscienze e avvento era dell'Acquario

di Peter Deunov
Oltre alla famosa ‘Ultima Profezia’ di Peter Deunov che alcuni già conosceranno (vai al link) esistono altri scritti del Maestro, che si riferiscono a eventi futuri riguardanti la Terra e l’umanità.
L’elisir vitale viene da lontano, passa attraverso il Sole e scende sulla Terra ogni due mila anni e porta una nuova vita, una nuova cultura, una nuova epoca. Tra tre anni (parole del 1923) il Sole entra in un nuovo segno, in una nuova epoca che durerà 24 mila anni. Questo segno è l’Acquario. Quando il Sole entra in questo segno, nelle anime delle persone si farà qualcosa di nuovo: un nuovo impulso, una nuova aspirazione…

Continua a leggere →

Pianeta Terra… ultima chiamata

Piano divino per la Terra e nascita del Nuovo Mondo

Se potessimo guardare la Terra dallo Spazio con una visione da chiaroveggenti, vedremmo il campo aurico del Pianeta come una sfera oscura, ricoperta di nebbia e foschia.
Potremmo rimanere atterriti alla vista di questa grande e oscura nube di materia sottile, che chiaramente mostrerebbe di possedere una densità e uno spessore tali da impersonare non solo l’impenetrabilità stessa, ma anche tutte le condizioni sfavorevoli alla vita e che fanno apparire le cose poco chiare e distorte. Allora capiremmo l’incalzante necessità del cambiamento e della decontaminazione globale, della…

Continua a leggere →

L’innocuità

L’innocuità

Le dannose condizioni prodotte dall’erroneo impiego della forza da parte dell’uomo, sono la causa del male nel mondo che ci circonda.
Come può ognuno di noi, individualmente, cambiare tali condizioni? Sviluppando l’innocuità in sé stesso. Esaminatevi quindi da questo punto di vista, sorvegliate la vostra condotta giornaliera, le vostre parole e i vostri pensieri, in modo da renderli assolutamente innocui. Coltivate pensieri su voi stessi e sugli altri, che siano positivi e costruttivi, quindi innocui. Osservate l’effetto emotivo che esercitate sugli altri, in modo che né il…

Continua a leggere →

Eckhart Tolle: la mia esperienza di Illuminazione

Eckhart Tolle

Fino al mio trentesimo anno di età, ho vissuto in uno stato di ansia quasi continua, intervallato da periodi di depressione suicida. Adesso, mi sembra di parlare di qualche vita passata o della vita di qualcun altro.
Una notte, non molto dopo il mio ventinovesimo compleanno, mi svegliai nelle ore piccole con una sensazione di terrore assoluto. Molte altre volte mi ero destato con una tale sensazione, ma in quella circostanza era più intensa che mai. Il silenzio della notte, i vaghi contorni dei mobili nella stanza buia, il rumore lontano di un treno in corsa: tutto sembrava così estraneo…

Continua a leggere →