HomeSpiritualitàSei un’anima antica?    

Potrebbero interessarti...



Commenti

Sei un’anima antica? — 39 commenti

  1. si……bellissimo mi ci ritrovo pienamente, ed anche io ormai ho da tempo capito che sono un’anima antica! Quanto letto mi aiuta a confermarlo!! Grazie!

  2. ogni parola di questo articolo ha descritto esattamente come mi sento e come ho vissuto da quando ho iniziato questa vita….Grazie.

  3. Mi sento esattamente come viene descritta l’anima antica… Illuminante, finalmente riesco a trovare delle risposte. Grazie di cuore!

  4. Anch’io mi ci ritrovo.fin da piccolo stavo abbastanza in disparte,legavo più che altro con pochi bambini forse anch’essi vecchie anime,mi ricordo che in seconda elementare guardavo gli alberi e i boschi ed ero sicuro di averli già visti,di aver vissuto altre volte
    su questo pianeta e ancora continua la ricerca…grazie

  5. Mi rimane difficile capire il significato della connotazione ‘antica’. Nelle specificazioni dell’articolo mi trovo come tendente ad amare la solitudine, essere interessata a letture sulla spiritualità e sulla conoscenza della verità. Mi conosco per riflessiva e introspettiva, molto mentale poco emotiva ed istintiva.
    Quindi antica cosa sott’intende?

  6. Credo s’ intenda che si é già vissuti su queso (o altri)pianeti,si è intrapreso un percorso e non terminato si continua a rinascere fino al completamento dell’Opera,spero ti sia chiaro questo concetto comunque continua la tua ricerca dove riscontri la luce…

  7. Mi ha sorpreso. E’ proprio così che sono. Può stupire ulteriormente il fatto che sono arrivata su questo blog a seguito di un evento curioso. Ho trovato per terra un anellino delizioso a forma di cuore e volevo capire il significato del ritrovamento dal punto di vista della tradizione spirituale. Che dire…!

  8. Il contenuto di questo articolo mi ha aperto una grande finestra e spesso lo ricordo e lo rileggo ricevendo una grande serenità e tanta gioia. Mi sembra di essere pretenziosa definirmi anima antica anche se per tanti aspetti mi sento così soprattutto riguardo la caducità della vita, la ricerca della spiritualità che sentivo già a sei anni, non interessata alla ricchezza e alle comodità, col piacere di vivere isolata e sola.
    Tutti i commenti mi aiutano ad approfondire la riflesione. Grazie a tutti

  9. Ho bisogno di parlare con altre anime antiche come me che fino ad oggi mi sono sempre chiesta da dove provengo non trovando riscontro in altri intorno a me. Tutti quelli che amavo si sono allontanati, non comprendendomi e forse soffrendo del mio modo di essere. Spesso mi sono sentita dire che sono pesante perchè non amo il chiasso e gli atteggiamenti stupidi e volgari. Che sono rigida e invece per me sono solo sincera e amante di verità e giustizia. Sono stanca……

  10. Chissà che cosa definisce ognuno di noi, quelli che sono passati nella storia di questo mondo, quelli che attualmente ci siamo, quelli che ci saranno! Che cos’è veramente il genere umano? Esiste un seme d’amore e di armonia che non è mai diventata pianta? Perchè Dio ha precluso a Se Stesso la possibilità di creare un uomo totalmente e definitivamente buono, senza la malattia del corpo e dello spirito? E l’antichità dell’anima…forse è quel seme che misteriosamente ha una specie di coscienza di una dimensione diversa e non trova un suo spazio di crescita nel tempo che si trova a vivere! Esseri diversi in un tempo diverso! Anch’io sono alla ricerca di un’antichità, se mai c’è stata, di un’antichità che possa essere riconquistata e che possa prendere il posto di questa sconvolgente modernità che dà poco o nulla a chi è alla continua ricerca di un’armonia sociale e di un barlume di verita! Ritrovarsi… sarebbe bello! In una sorta di cenacolo fatto di incompresi e incomprensibili al mondo, di cercatori di giustizia e di pace, di serene rinunce, di silenzi tesi ad un ascolto di cose e sensazioni che si trovano al di la di questo modo di essere spacciato come il Tutto!

  11. … coincidenza istantanea.. e son finita in questo sito, con questo articolo che mi descrive al 100%… anima antica.. ma irrequieta perchè vorrei capire.. capire.. e capire.. cerco ancora chiarezza…

  12. mi ritrovo nella descrizione al 100% e aggiungo che spesso ho dei sogni profetici che mi dicono i pericoli che corro o che corrono le persone a me care….ma mi domando cosa devo ancora terminare….

  13. Ma se l’anima si dice essere eterna, come è possibile parlare di anime antiche o meno ? mi sembra una contraddizione. Mi piacerebbe una risposta chiarificatrice.

  14. Mi si scusi, ma secondo me non esistono ne’ anime antiche ne’ anime moderne, le anime stanno li’ ad aspettare di occupare un corpo, quindi sono eterne e
    non sottoposte alle leggi fisiche ma piuttosto a quelle spirituali, chi decide la loro collocazione non puo’ essere che Dio o chi per lui.
    Comunque siate fiduciosi, piu’ in la’ lo sapremo.

  15. Che l’anima abbia un suo percorso nell’eternità è ormai fuori da ogni dubbio … per me l’articolo mette solo in evidenza quello che TUTTI siamo …. non antichi o giovani, ma quello che siamo !! Tutti noi ci divertiamo e tutti siamo riflessivi e tutti ci sentiamo soli …. nel leggere è forse più il nostro ego a parlare ?
    Quale risposta interiore ci possiamo dare se non quella descritta nell’articolo? (la risposta deve essere prettamente personale e non riferita ad altre persone).
    Piuttosto che l’essere solitario, essere introverso, il non avere “molti” amici (chi nella vita non si è trovato in queste situazioni) per sapere se un’anima è “antica”, parlerei della ricerca personale della propria strada legata all’anima e quello che per lei fa, che il più delle volte non si evince da fattori del tutto eperienziali o emotivi.
    Buna ricerca a tutti!

    Gabriele

  16. quello che scrive Frank mi preoccupa molto scrive : “Mi si scusi, ma secondo me non esistono ne’ anime antiche ne’ anime moderne, le anime stanno li’ ad aspettare di occupare un corpo, quindi sono eterne e
    non sottoposte alle leggi fisiche ma piuttosto a quelle spirituali, chi decide la loro collocazione non puo’ essere che Dio o chi per lui.
    Comunque siate fiduciosi, piu’ in la’ lo sapremo.”
    quindi che siano leggi fisiche o leggi spirituali sempre trattati come burattini da qualche grande burattinaio??? già una fregatura l’ho avuta trovandomi in questo mondo senza nemmeno essere interpellata, non vorrei trovarmi in qualche altra fregatura per l’eternità.

  17. ..è vero, sono un’anima antica, l’ho sempre saputo. Anche se a volte è difficile convivere con i veri “indifferenti” e la loro superficialità. Però sto valutando che se sono un’anima antica e sono QUI vuol dire che ho un compito da assolvere, una lezione che non ho ancora appreso, una lezione importante probabilmente…visto che un po’ di saggezza me la sono portata in valigia dal lungo viaggio, quindi onorata di esserlo e buona volontà per proseguire al meglio…la Nuova Era si avvicina…

  18. attenzione alla trappola!!! antico.nuovo,eterno.caduco,prima.dopo, etc., tutti concetti che rappresentano la dualita’ nel tempo….eppure sappiamo che il tempo e’ un concetto puramente mentale, ne abbiamo letti di articoli sopra la illusione che la mente crea per poterci vivere, ieri domani, l’ego e’fatto di tempo. scusate se ve lo dico, entrambi sono illusori, non facciamo affidamento su di essi, se lo facciamo ristagnamo !!!

  19. E’questa una discussione che penso non abbia termine alcuno,siamo qui a filosofare, perche’ in fin dei conti di filosofis si tratta, sull’eternita’ dell’anima, sulla cui esistenza possono esistere ragionevoli dubbi, visto che e’ qualcosa di defitivamente incorporeo, almeno di non affidarci ad occhi chiusi alla religione, e logicamente ci perdiamo tutti strada facendo, avremmo risolto un bel po’ di problemi se per un 5 per cento fossimo arrivati ad una qualsiasi conclusione, magari!
    Bisogna inoltre capire che si parla di anima perche’ in ognuno di noi c’e’ la larvata speranza di un qualche tipo di sopravvivenza alla morte, speranza molto vana visto che nessuno e’mai tornato indietro a dircelo, in qualsiasi forma e modo. Comunque, con estremo raziocinio,
    anima e sopravvivenza post mortem possono essere considerate ipotesi matematiche o incognite, come l’esistenza di Dio, speriamo vivamente che qualche genio, un giorno riesca a dimostrarcelo: eccola l’anima, finalmente!
    Se si riuscisse a provarlo avremmo risolto anche il problema dell’esistenza di Dio, che ne dite?

  20. ……..Se si riuscisse a provarlo avremmo risolto anche il problema dell’esistenza di Dio, che ne dite?……
    possiamo già risolverlo il problema…gli animali hanno un’anima???…per me hanno la stessa ns. anima eppure non si pongono il problema di avere una religione o di credere in un dio…gli animali vivono il presente cercando di viverlo al meglio.

  21. Mi pare di capire che “anima antica” sia da intendere non in senso cronologico, ma in senso evolutivo: sono quelle anime, cioè, più evolute di altre, che hanno avuto maggiori occasioni di imparare dalle lezioni della vita, di fare più esperienze di crescita nelle loro esistenze passate, rispetto alle altre anime. Hanno accumulato insomma un bagaglio maggiore di conoscenze, e per questo sono più “esperte”, più cresciute. Rispetto alla media generale capiscono meglio, anche se forse soltanto a livello intuitivo, quello che conta veramente, e lo hanno imparato magari anche a prezzo di cocenti disillusioni nel vissuto ancestrale che loro, noi tutti ci portiamo dietro. Sì, perché in fondo se siamo qua a discutere di questioni spirituali, vuol dire che anche noi siamo delle anime antiche, siamo spiriti evoluti che dobbiamo mettere a disposizione degli altri i tesori che abbiamo accumulato, a noi il destino ha dato come fardello quello di portare avanti l’evoluzione globale dell’umanità, noi ne siamo responsabili, ed è un dolore ma anche una gioia, perchè rispetto agli altri noi siamo più avanti, siamo degli illuminati!

  22. Per me il problema sta proprio lì, nel saper vivere nel presente mentre la mente ci porta al passato e al futuro. Gli animali vivono senza porsi domande o problemi forse dovremmo arrivare lì anche noi.

  23. a livello intuitivo sono d’accordo con Paolo. Grazie per averlo espresso chiaramente.

  24. mi riconosco in gran parte nella descrizione dell’anima antica, amante della conoscenza, saggezza, verità….con una sensibilità al di sopra della media,per me la risposta il senso della mia vita sta nella ricerca della pace e nell’amore, un desiderio infinito di giustizia e proprio per questo non amo la solitudine..e cerco sempre persone che siano in sintonia con me..accettando però le loro diversità..forse sono un anima antica rimasta un pò bambina che ha ancora bisogno degli altri per non sentirsi sola..credo sia questa la lezione che sono venuta ad imparare….

  25. Quanto descritto mi rispecchia perfettamente, peccato averne preso consapevolezza solo negli ultimi anni ed aver sprecato troppo tempo a credere di avere qualcosa che non andava! È confortante sapere di non essere la sola 🙂 sarebbe bello poter ricordare…

  26. Ricordo un tempo lontano in cui l’universo era ancora troppo giovane perchè potessero esserci dei pianeti e sui pianeti dei corpi in cui incarnarsi. C’erano ancora solo le prime stelle. Eppure, senza nessun corpo, io potevo contemplare l’universo evolversi. Anche io c’ero.
    Più antichi di così, non mi pare si possa essere.

  27. Concordo con Frank sulla incongruenza dell’attribuire una età cronologica ad un’anima. Di per sè, l’anima non ha nessuna età. Ma vuoi mettere di avere una consapevolezza totalmente azzerata del cammino passato e vivere come essere nati per davvero con il corpo in cui stai con l’avere chiaro di essere un’anima eterna?
    Quanto alla preoccupazione che Frank ha suscitato in Vera non posso che confermarla.
    Se la realtà dell’universo eterno non ti piace, mi dispiace per te, ma allora per te non può che essere una fregatura eterna.
    A me piace… :DDDD

  28. Una terapeuta energetica mi ha detto che sono un’anima vecchissima. Ha detto che questa è una delle ultime volte in cui scelgo di venire sulla terra, anzi, forse deciderò di non tornare più e di andare altrove. Io che speravo di essere un indaco e che avrei potuto divenire cristallo, sono vecchia! Però mia figlia è indaco e se non ha avuto i classici problemi degli indaco (droga, alcool, traversie varie), è perché ha scelto me, un’anima antica che l’ha sempre compresa, sostenuta, assecondata e l’ha lasciata libera di scegliere della sua vita. Mia figlia indaco è una ragazza di 32 anni, bellissima dentro e fuori, che tutti amano e che avrà un bambino cristallo. Il nostro cristallino arriverà alla fine di gennaio 2017 e ci prenderemo cura di lui come si conviene. Farà parte delle persone che renderanno il mondo migliore. Perché noi, anime antiche, abbiamo la responsabilità di aiutare queste anime nuove a trovare la loro strada nel mondo per renderlo migliore, più bello e pulito. Un mondo di pace. Quando ho saputo di essere un’anima antica, ho capito perché da bambina, sognavo spesso la mia morte, sempre sotto la stessa quercia, vicino a casa dei miei nonni, uccisa da una bomba perché c’era la guerra. Mentre morivo dicevo solo: ecco, è finita. Ma non avevo paura e non provavo angoscia. Ora bacio e abbraccio quella persona che la mia anima ha abbandonato sotto quella quercia, nell’altra vita. E la ringrazio per essere venuta a dirmi di non avere paura quando la mia anima deciderà di lasciare il mio corpo per andare via da qui.

  29. Disdegnare l’acquisto di un mezzo tecnologico di comunicazione che facilita l’accesso a tante cose non vuol dire essere antichi, bensì semplicemente anti-moderni.
    Vuol dire non accettare la realtà attuale per quella che è e criticarla. L’uso scorretto, l’abuso o il fare del male tramite tali strumenti è da evitare.
    Inoltre, temo che molte persone possano avere questo sentimento di superiorità oltre che di anti-socialità definendosi tali, sol perché non si può dimostrare di esserlo né di non esserlo fintanto che non ci saranno strumenti validanti (oltre le regressioni che vengono vissute solo dalla persona chiamata Antica).
    Pertanto, sono descrizioni in cui una persona rara, sensibile, delicata e desiderosa di una vita vera si rivede tranquillamente… ma occhio a tenersi sempre costantemente vigili e severi nel darsi un tono di esseri speciali, saggi, sapienti…

  30. Nessuno e’ saggio abbastanza, sapiente poi non ne parliamo,
    l’unica sapienza che ammetto e’ quella di saper tacere e di riflettere profondamente prima di dare ua qualsiasi specie di risposta ad argomenti che sicuramente esulano dalla nostra portata, ma d’altronde impedire di esprimere
    i propri punti di vista e’ molto medioevale ed oscurantista
    quindi un’opinione ne vale sicuramente un’altra e penso che esporla e’piu’ che lecito e doveroso.
    Comunque nel fare cio’ sarebbe bene evitare le certezze assolute, ma tenere sempre ben presente che nella nostra vita e’ sempre “tutto” dubbioso, i dubbi ci aiutano a riflettere.

  31. a proposito del saper tacere, non son sicura che l’epoca medievale non sia stata, invece, particolarmente luminosa, per certi aspetti.
    Oggi è un momento oscuro, proprio per la cacofonia del troppo portarsi avanti con le opinioni paragonate a Verbo.

  32. Ok my dear, particolarmente luminosa in certi casi, Dario Fo insegna,e solo per qualche illuminato, ma purtroppo l’aspettativa media di vita raggiungeva a malapena i quarantanni,la peste, il colera
    imperversavano,uno su 50 riusciva forse, a fare pranzo e cena,viaggiava chi poteva permetterselo, la delinquenza spicciola e no era dovunque e ti uccidevano per un paio di scarpe, nel complesso il medioevo e’ stata un’epoca dannata e i sopravvissuti fortunatissimi. Dobbiamo solo ringraziare Dio che ci ha fatto nascere molto dopo.

  33. Ringrazia Dio di averci fatto nascere in un periodo dopo quello che abbiamo deciso essere peggiore dell’attuale sulla base di spicciole sintesi raffazzonate è una bestemmia contro lo stesso disegno di Dio che vede oltre i nostri occhi cosa c’è di bene e male in ogni istante che viviamo, singolarmente, e come storia mondiale.
    La prego di scusarmi, non sono ancora all’altezza di fornire una opinione personale degna di nota. Preferisco leggere prima di scrivere.

  34. Lei la Sua opinione l’ha gia’ espressa ed e’ molto chiara.
    Magari mia cara, ed e’ solo un consiglio di un old man, non demandi tutto a Dio, di cui, posso assicurarla, dall’alto dei miei lunghi anni di vita, non sono ancora riuscito ad afferrarne i disegni.
    Bye.

  35. quando nella tua vita accade che certi impulsi ti spingano a prendere certe decisioni o a fare certe scelte, le quali molto poco o nulla hanno a che vedere con la tua presente personalita’, (nel mio caso decisi ,alla tarda eta’ di 35 anni , di imparare a suonare uno strumento musicale a percussione tra i piu’ difficili esistenti , senza possedere nessun talento, al contrario stonato e incapace di stare al tempo,,,, le intuizioni non sono della mente ,l’anima ci manda impulsi, la mente li analizza e nella maggior parte dei casi non li accetta….non e’ folosofia, e’ li’ ,avviene sotto i nostri occhi, basta fermarsi ed ascoltare….che importa sapere se dio c’e’ o non c’e’, sono cose della mente,,quando avevamo 3, 6 8 mesi sentivamo che era come era, le domande vengono dalla separazione,,,,abbiamo tutti una missione da compiere; quando ci viene suggerita , accettiamola e cominciamo ad attuare, cosi’ si annulla la illusoria separazione tra noi e la nostra anima, e tutto diventa armonia ,i conflitti, che appartengono alla separazione svaniscono,,,dai che ce la facciamo a vivere realmente…..abbraccio

  36. Un profondo GRAZIE….lo sempre saputo e lungo il mio cammino ricco in esperienze forti inerenti la VITA e la MORTE, ho spesso affermato di sentirmi vecchia DENTRO…. la descrizione dell’anima antica incarna perfettamente l’anima mia…
    GRAZIE ancora per avermi confermato il mio antico sentire…
    un cammino di pace e intriso della LUCE che stai DONANDO….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Altri articoli nella categoria "Spiritualità"