HomeSpiritualitàChiacchierare con la Guida Interiore    

Commenti

Chiacchierare con la Guida Interiore — 8 commenti

  1. EVVIVA!!!!!!!!! La mia Guida Spirituale si chiama Felin , quella di mia figlia Isell e il nostro Compito in questa esperienza terrena è più chiaro e facilitato dalla loro presenza………GRAZIE FELIN , GRAZIE ISELL………BACIO DI LLUCE IN OGNI QUI E ORA

  2. la tua guida interiore ha già un allah creatore dei mondi interni e esterni e di tutto: si chiama allah

  3. allah ti aggiusta i calcoli quando ti arrendi mentalmente e diventi sincero con te stesso, questa azione si chiama islam (la sottomissione) più diventi sottomesso più i tuoi calcoli mentali trovano l’equlibrio, il mondo esterno e quello interno sono intersecati tra di loro e uno influenza l’altro, fare del bene e comportarsi bene con le persone e tutto il resto aiuta la sintonia e l’equilibrio di se stessi, e i calcoli giusti ci connettono con il creatore (paradiso), i calcoli sbagliati ci connettono con altri calcoli sbagliati fino alla più profonda oscurità (virus diavolo inferno) noi viviamo in un mondo matematico e un’azione ha una reazione già programmata, anche nei nostri pensieri l’unica cosa che è nostra e la scelta.

  4. CIAO HAFID !!!!! Diciamo la stessa cosa con parole diverse. Tu lo chiami sottomissione , io lo chiamo Servizio ; i tuoi calcoli mentali sono per me le emozioni negative che nutrono il nostro inconscio ed è una Legge Spirituale quella di Azione-Reazione…..Tu lo chiami Allh perchè appartieni alla tua religione , io non sono religiosa ma profondamente spirituale e quel Principio che tutto ha creato lo chiamo Padre…..Un Padre che tutti/o ama in modo INCONDIZIONATO senza fare differenza tra i Suoi Figli , senza giudicarli perchè il Giudizio è una trappola della mente avendo il compito di dividere e separare…….Io sono al Servizio del Padre in ogni momento della mia vita professionale e personale e in questo mi aiuta Felin , quella metà di me che si è separata al momento dell’ incarnazione ma mai è lontana da me……Ora che la mia Consapevolezza Spirituale è più evoluta vi è un contatto cosciente con Lui ed è quello al quale dobbiamo tutti aspirare affinchè possiamo essere pronti all’ Ascensione della Terra……Ho scritto e ” sprecato ” in parole ciò che in definitiva sia io che te e tanti altri desideriamo , che SIA L’ AMORE E IL CUORE A VINCERE SU TUTTO per creare il Paradiso di cui parla il Dio di ognuno……PACE DI LLUCE IN OGNI QUI E ORA

  5. Non cercate più Dio. Lo avete trovato, siete sicuri di lui, perciò di voi, in effetti chi trova Dio lo perde, chi lo cerca lo trova. Troppa soddisfazione, troppa enfasi, nel proclamare sottomissione o servizio. Essere sottomessi significa non sentire, non vedere, non respirare, ogni giorno, ogni momento il mistero. Mistero, cioè meraviglia. Meravigliatevi di più e abbiate meno dei e certezze. “Io nacqui come fungo al tono e ai venti…”

  6. Ciao lupenna pero’ le tue parole sono paradossali, sei il primo a parlare da un pulpito…

  7. Beh, sono uno qualunque. Vivo con la speranza come unica compagna. Non ho una fede perché la cerco. La voglio cercare. Il pulpito, è più un palpito. So per certo che sono circondato dal mistero. E’ l’unica certezza che ho. Hai ragione quando parli di paradossale, perché lo è. Ho la certezza di non capire, di avere dei limiti, di essere circondato da fedeli, da uomini che sanno dove è la verità. Io non lo so: prego senza sapere chi prego, ma prego. Soprattutto non voglio convincere nessuno. Tutto qui.

  8. Ho creduto negli angeli custodi ma dove erano quando mio figlio un ragazzo di soli 24anni ha perso la vita, forse a farsi un bicchierino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Altri articoli nella categoria "Spiritualità"