HomePoesieMi sovvengono immagini    

Commenti

Mi sovvengono immagini — 1 commento

  1. COM’È VIGLIACCO IL RICORDO

    Com’è vigliacco il
    ricordo quando apre
    la porta del silenzio
    e fu un chiasso d’ombre,
    spupazzando fantasmi,
    facendo uscire dalla sua
    bocca voci oscure, stanche,
    e dalle sue mani pugnali
    e rose, e gesti spezzati.
    Com’è vigliacco il
    ricordo, quando apre
    la porta al silenzio

    Gina Tota – poesia estrapolata dalla raccolta “Caleidoscopio”, editore Paolo Rossi

    Napoli – 23/16/2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Altri articoli nella categoria "Poesie"