HomeVerità nascosteEncefalite letargica e “Zombie” moderni    

Commenti

Encefalite letargica e “Zombie” moderni — 1 commento

  1. Un articolo che andrebbe affisso in ogni luogo pubblico, scuola in primis, affinché le nuove generazioni non commettano gli stessi errori dei loro genitori!

    Intanto dobbiamo capire che come anime siamo incarnati in più realtà fisiche e più dimensioni allo stesso tempo, poiché non esiste in fisica quantistica il concetto di tempo lineare, non esistono passato e futuro ma un eterno presente.
    Ergo, chi va in coma e racconta storie incredibili ai più ha semplicemente lasciato il corpo per un periodo e ha vissuto un’altra realtà in un tempo che noi consideriamo futuro ma che non lo è.
    Lo facciamo in verità ogni notte quando crediamo di “sognare”, ed è normalità per il nostro Sé superiore che viaggia oltre lo spazio-tempo, un po’ meno per ls nostra mente lobotomizzata e intossicata che concepisce solo il tempo lineare e lo spazio vuoto.

    Queste sono realtà che vanno coltivare per uscire dalla Matrix e capire finalmente che non siamo il nostro corpo fisico, ma interpretazioni dell’anima nei vari universi e nelle varie dimensioni.
    Aggiungo che stati di coscienza comatosi o comunque alterati vengono spesso indotto in molte culture al fine proprio di viaggiare nello spazio-tempo e comprendere chi siamo davvero. Roba antichissima a cui dobbiamo tornare e torneremo.

    Ci sarebbero tantissime altre cose da dire ma diventerebbe un discorso troppo lungo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Altri articoli nella categoria "Verità nascoste"