HomeSpiritualitàRitrovare “chi non c’è più”    

Potrebbero interessarti...



Commenti

Ritrovare “chi non c’è più” — 8 commenti

  1. Trovo interessante e giusto l articolo ma manca il modo pratico x poter metterlo in atto . Ci sono tecniche x poterlo fare?

  2. Questo articolo sono pienamente d accordo con quello che dice io ho da poco perso mia madre e spesso mi ritrovo a parlare con lei anche se all inizio non trovavo un modo per comunicare pian piano ho aperto il mio cuore e l ho sentita più viva che mai ora che il mio dolore ha lasciato spazio alla serenità posso veramente affermare che mia madre non è mai andata via ero solo io ad allontanarla da me con la disperazione di averla persa

  3. per rispondere a Roberto, potrei suggerirgli di utilizzare la linea del tempo, che vale per noi per modificare il nostro passato o come anticipazione di un sogno futuro, allo stesso modo scorriamo nel tempo e faccio presente ciò che vogliamo. solo così ci rendiamo conto anche come riviviamo le nostre esperienze sepolte…

  4. Quanto tempo fa hai perso tua madre? Io da 3 mesi e, da allora, la mia vita è cambiata, sembra non avere più origini, mi sento sola,anche se ho un marito ed un figlio di pochi mesi, sembra che stia vivendo una nuova vita..anzi sopravvivendo…è una brutta sensazione.

  5. Antonella ho perso mia madre cinque mesi fa anche io ho un marito è una figlia ma essendo figlia unica ed avendo perso mio padre cinque anni fa a causa di un pazzo che l ha investito senza neanche soccorrerlo ora sono rimasta senza un punto di riferimento comunque ti posso assicurare che loro mi sono sempre accanto e mi proteggono spero che anche tu possa presto superare questo momento devastante

  6. Anche io, come te, non ho più punto di riferimento, mi sento senza fondamenta. Mio padre l’ho perso quando avevo 2 anni! Io, invece, ho tanta tristezza, rabbia, vuoto infinito.Vorrei tanto credere in Qualcuno al di sopra di noi, che i nostri cari siano vicini a noi e ci guardino, tu credi nell’aldilà? Nel mio primo msg scritto gg fa ho raccontato alcune cose particolari (se vuoi, leggile e dimmi cosa ne pensi), anche se io, come ho già detto, non credo.. Come hai ritrovato la tua serenità?

  7. Antonella io fino a qualche anno fa ero molto dubbiosa sull esistenza di un aldila’ ma quando mio padre mi ha (parlato) mentalmente mettendomi in guardia sulla salute di mio marito mi ha aiutato a salvargli la vita è da allora io lo sento molto vicino a me sempre pronto a proteggermi col calore del suo amore anche se fisicamente non c e’ più
    Prova anche tu a parlare con i tuoi cari e pian piano vedrai che loro ti manderanno un segno loro ti amano infinitamente e non vogliono vederti soffrire

  8. Molto interessante questo articolo.Ho perso mia madre circa un mese fa, dopo un anno in cui ho subito un licenziamento dopo 15 anni per motivi economici, ho perso mia suocera ,, ho scoperto di essere stata colpita da un linfoma non hodkin con le relative immunochemioterapia.Insomma un lutto dopo un altro.Mi riesce però difficile capire come fare.Anche se è un buon incipit.Amo molto il vostro sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Altri articoli nella categoria "Spiritualità"