HomeSpiritualitàLa Missione dell’Anima e le “regole del gioco”    

Potrebbero interessarti...



Commenti

La Missione dell’Anima e le “regole del gioco” — 7 commenti

  1. L’articolo è interessante, ma secondo me ha un punto debole. Lo vedo scritto con troppa “fede”, persino con entusiasmo e ottimismo.

    Io sono al contrario piuttosto scettico sul sistema delle reincarnazioni. Non lo vedo come un qualcosa di positivo.

    Per me non ha semplicemente senso continuare a vivere una vita materiale all’infinito. Quale progetto divino dovrebbe mai esserci dietro? Sembra più un progetto del diavolo, se mi permettete l’analogia con la religione.

    Se è vero che la nostra anima è eterna, ed io lo credo, davvero mi riesce difficile comprendere perché essa voglia continuare masochisticamente a fare esperienza della dimensione materiale. Esistono certamente altre dimensioni, quindi perché accanirsi con la terza dimensione?

    Ho come il sospetto che il sistema delle reincarnazioni sia gestito da qualche entità che non desidera per niente la nostra evoluzione spirituale. Il fatto che quasi nessuno di noi ricordi le proprie vite passate è, a mio avviso, un conferma di ciò che temo.

    Io credo che la reincarnazione non sia assolutamente obbligatoria e che qualcuno cerchi di spingerci verso quella direzione piuttosto che mostrarci le altre possibilità.

  2. Se dico il mio corpo, allora io non sono il corpo; se dico la mia anima, allora io non sono l’anima; non resta che dire anche la mia psiche e così sarò nullo?, ma se sto scrivendo, allora qualcosa lo sono, decidiamoci prego.

  3. Ciao ho letto il vostro articolo lo trovato interessantissimo ora in questo momento però mi sento un po scoraggiata perché riesco a sentire così poco sperimento questa cosa poi un altra ma non le sento veramente mie vorrei capire nella ambito della meditazione qual è il mio percorso..voglio delle risposte che riesco a capire ..facendo dei corsi non riesco a sentire più niente mi devo fermare.vorrei avere un esperienza forte che mi faccia capire perché sono qui e come far splendere la mia luce.un abbraccio Erika se volete consigliarmi qualche libro o qualche meditazione da fare a casa mi farebbe piacere a presto

  4. Salve, non sono nuovo alle cose che Lei scrive, soprattutto per quanto riguarda il tema reincarnazione, questo specialmente grazie ad un libro (Il Destino come Scelta) dove appunto la reincarnazione appare come una possibilità logica alla spiegazione della Vita.
    L’unica cosa che ancora non mi risulta chiaro è il Libero Arbitrio.
    Come lei scrive “l’Universo fa di tutto per metterci sulla “buona strada”, cioè la strada che abbiamo deciso di percorrere. Ma cosa succede se ce ne allontaniamo e non capiamo i messaggi? Ebbene, a volte si possono vivere delle cose un po’ “brutali”” e questo è perfettamente in linea con tutto il resto che ha scritto.
    Ma, a volte è per qualcuno, “se non volete andare là dove vi spingono ad andare, non c’è problema! E’ quello che viene chiamato libero arbitrio”, che risulta essere davvero arbitrario e fa crollare tutto il ragionamento precedente.
    A me sembra un’escamotage che viene usato quando ci serve, sia in ambito religioso che, a volte, in ambito esoterico.
    Voglio dire, la mia Anima fa il suo “Piano di Vita” (lo conoscevo cosi) e poi però si dice “tanto se poi non mi va mi attacco al Libero Arbitrio”?
    Non giudica questo modo di fare tipicamente umano e lontano dalle verità spirituali?
    Grazie

  5. Scusami, ma non esiste nulla di materiale e solido, pure il nostro corpo è energia, solo più densa, luce e suono.

    Rispetto ogni credenza, ma spesso ciò a cui crediamo, non permetterà di incontrare la verità.

    Grazie

  6. Bellissimo articolo e mi piacerebbe vedere approfondito il tema del libero arbitrio e delle implicazioni che comporta in questa esistenza non seguire i suggerimenti che l’Universo ci invia durante le nostre esperienze.
    Come viene vissuta sul piano materiale l’incosapevolezza del proprio destino?
    Grazie mille

  7. bellissimo articolo lo condivido in pieno si parla di anima che si incarna e reincarna in un corpo materiale. La mia domanda per capire se lo spirito rimane nel mondo astrale o spirituale e comunica con la sua anima che è incarnata? cioè non è facile spiegarmi vorrei capire se lo spirito rimane sù ed è l’anima che si incarna, quindi chi ha il dono di comunicare con uno spirito, questo può essere già incarnato?
    Spirito resta, anima si incarna? grazie della risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Altri articoli nella categoria "Spiritualità"