Babaji

Il santo immortale dell’Himalaya è una creatura d’eccezione, che ha saputo recidere per sempre ogni legame karmico e che, abbandonandosi con perfetta lucidità e con perfetta fede nell’abisso dell’assoluto, ha superato vittoriosamente gli angusti (e illusori) confini tra lo spirito e la materia, entro i quali, invece, la massa degli uomini quotidianamente si dibatte, simili a ranocchie immerse in uno stagno fangoso, e che scambiano la propria minuscola pozza per l’universo infinito.

Libri e varie...

Lo Sciamanismo

E le tecniche dell'estasi

di Mircea Eliade

LO SCIAMANISMO
E le tecniche dell'estasi
di Mircea Eliade

La presente opera è la prima che abbraccia lo sciamanismo nella sua totalità, pur situandolo nella prospettiva di una storia generale delle religioni. A prescindere da qualche notevole eccezione, infatti, la bibliografia sciamanica ha trascurano, finora, una interpretazione di questo fenomeno dal punto di vista della storia generale delle religioni, il cui compito è, in questo caso, quello di integrare i risultati della etnologia, come pure della psicologia e della sociologia. Lo sciamanismo è una delle tecniche primordiali dell'estasi; esso è ad un tempo mistica, magia e religione. 
L'autore ne compie un'analisi approfondita, esaminandone i diversi aspetti, e chiarendo i vari presupposti mitico-religiosi che ne sono alla base. Un attento esame è dedicato alla metodologia sciamanica, alle varie forme di iniziazione, ai riti, alle manifestazioni sciamaniche presso i diversi popoli, razze e tribù, non mancando di tracciare un confronto atto ad evidenziarne i caratteri comuni. Lo sciamano è un mago, un "medicine-man", il quale ha capacità di guarire e di operare miracoli fachirici, come tutti i maghi primitivi o moderni. In ogni sua operazione è predominante l'esperienza estatica, ed è soprattutto in questo senso che l'autore lo studia in quest'opera. 
Lo sciamanismo corrisponde ad una specialità magica che implica il dominio del fuoco, il volo magico, e così via; pertanto, pur essendo ogni sciamano, fra l'altro, un mago, non ogni mago può essere qualificato come sciamano. Lo stesso vale per le guarigioni: ogni "medicine-man" è un guaritore, ma ogni sciamano utilizza una sua tecnica particolare. Nell'estasi, infine, lo sciamano attraversa una trance durante la quale si ritiene che la sua anima può lasciare il corpo per intraprendere ascensioni celesti o discese infernali. Nei suoi rapporti con gli "spiriti", poi, lo sciamano riesce a comunicare coi morti, coi demoni e con gli "spiriti di natura", senza per questo trasformarsi in loro strumento. Si tratta pertanto di un volume che interessa, per la vastità dei temi affrontati e per la serietà della trattazione, studiosi e appassionati di tutti i rami dello scibile e che costituirà un ampliamento ed un completamento per ogni formazione culturale....

Le Dimore Filosofali - Due Volumi

di Fulcanelli

LE DIMORE FILOSOFALI - DUE VOLUMI
di Fulcanelli

Un labirinto in cui sono sparzi i frammenti di un grandioso disegno alchemico.
 
 L'opera che integra e completa il contenuto del Mistero delle Cattedrali, dando tutti gli elementi utili al conseguimento della Grande Opera. Le eccellenti prefazioni di Eugène Canseliet chiariscono molti significati oscuri, mettendo il lettore sulla via della corretta interpretazione dell'intera opera di Fulcanelli.
 Due volumi, con 46 tavole fuori testo. ...

Il Mistero delle Cattedrali

E l'interpretazione esoterica dei simboli ermetici della Grande Opera. Nuova edizione Italiana tradotta e annotata a cura di Paolo Lucarelli con i disegni originali di Julien Champagne

di Fulcanelli

IL MISTERO DELLE CATTEDRALI
E l'interpretazione esoterica dei simboli ermetici della Grande Opera. Nuova edizione Italiana tradotta e annotata a cura di Paolo Lucarelli con i disegni originali di Julien Champagne
di Fulcanelli

Grazie a Fulcanelli, la Cattedrale gotica ci confida il suo segreto. E non senza sorpresa né emozione apprendiamo in che modo fu tagliata, dai nostri antenati, la prima pietra delle fondazioni, gemma abbagliante, più preziosa dello stesso oro, e sulla quale Gesù fondò la sua Chiesa. Tutta la Verità, tutta la Filosofia, tutta la Religione si basano su quest'unica Pietra sacra. Molti uomini, pieni di presunzione, si credono capaci di fabbricarla eppure, quanto sono rari gli eletti abbastanza semplici, abbastanza sapienti, abbastanza abili da riuscirvi!
 Ma ciò non ha molta importanza. Ci basti sapere che le meraviglie del nostro medioevo contengono la stessa verità positiva, gli stessi fondamenti scientifici delle piramidi d'Egitto, dei templi greci, delle catacombe romane e delle basiliche bizantine. Tale è, grosso modo, la portata del libro di Fulcanelli.
 Gli ermetisti - o almeno quelli che sono degni di questo nome - scopriranno anche dell'altro. Si dice che la luce nasce dallo scontro di idee differenti: essi potranno riconoscere che qui, nel confronto tra il Libro e l'Edificio, si libera lo Spirito e la Lettera muore. Fulcanelli ha fatto per loro il primo sforzo; tocca ora agli ermetisti fare l'ultimo. La strada che resta da percorrere è breve. C'è ancora bisogno di individuarla con esattezza e di non muoversi senza sapere dove si va. Che cosa si vuole di più?
 Io so, non per averlo scoperto da solo, ma perché l'Autore stesso me ne diede la certezza più di dieci anni fa, che la chiave dell'arcano più grande è data, senza alcuna finzione, da una delle figure che illustrano quest'opera. E questa chiave consiste unicamente in un colore, manifesto all'artista già dall'inizio del lavoro. Nessun Filosofo, a quanto mi è dato sapere, ha colto l'importanza di questo punto essenziale. Rendendolo noto, obbedisco alle ultime volontà di Fulcanelli e sono in regola con la mia coscienza. 
 (dalla prefazione di Eugène Canseliet)...

La Grande Opera Alchemica

Di Ireneo Filatete, Nicolas Flamel e Basilio Valentino

di Rubellus Petrinus

LA GRANDE OPERA ALCHEMICA
Di Ireneo Filatete, Nicolas Flamel e Basilio Valentino
di Rubellus Petrinus

La Grande Opera Alchemica è un libro Europeo d'Alchimia, il più "caritatevole" - cioè trasparente - fra quelli che studiano l'applicazione della Filosofia Ermetica alla Grande Opera Fisica.
 Il suo Autore è un lavoratore infaticabile, che si distingue per la sua costante attività al forno. È un vero philosophus per ignem che, secondo le regole tradizionali, sceglie di offrire la sua testimonianza pubblica dell'Arte, con umiltà.
 Attraverso questo testo potrete approfondire l'opera di tre grandi Maestri quali Filatete, Flamel e Valentino....

Babaji Mahavatar

di Egidio Baiss

BABAJI MAHAVATAR
di Egidio Baiss

Babaji è un Avatar, o incarnazione divina, che di tanto in tanto appare in forma di maestro per aiutare l'uomo nel difficile cammino evolutivo. Paramhansa Yogananda fu il primo a far conoscere ampiamente questa figura al mondo occidentale, nella sua Autobiografia. Babaji, quale incarnazione di Shiva stesso, è considerato il Maestro primordiale, il Guru di tutti i guru, che da sempre reca all'umanità la scienza dello Yoga.
 Oltre a presentare tale meraviglioso personaggio, quest'opera tratta in particolare della sua ultima manifestazione in forma umana, avvenuta in India, nel villaggio di Hairakhan, alle pendici della catena dell'Himalaya, dal 1970 al 1984.
 Non si è mai potuto accertare dove Babaji sia nato, da dove sia venuto, se abbia avuto un padre o una madre: egli semplicemente apparve in una grotta, seduto in meditazione, senza abiti e coperto di cenere. Dimostrava circa vent'anni. Lasciò il suo corpo dopo 14 anni. In questo periodo, insegnò lo yoga per i nostri tempi, il Karma Yoga, o yoga dell'azione. Il suo messaggio e il suo insegnamento, che propose anche nei suoi numerosi viaggi, si basano sul principio "verità, semplicità, amore".
 Il volume è ricco di testimonianze dirette di coloro i quali hanno avuto la fortuna di incontrare questo straordinario Maestro vivendo accanto a lui per qualche tempo, e che continuano a diffondere il suo insegnamento....

Rincontrare Babaji

Il filo sottile della vita

di Urankhatauli Sonia Savini

RINCONTRARE BABAJI
Il filo sottile della vita
di Urankhatauli Sonia Savini

Le pagine di questo libro portano un'ennesima testimonianza sull'esperienza spirituale dell'essere e la possibilità che ogni creatura ha di vivere attraverso la devozione per il "divino" in tutte le sue manifestazioni.
 L'autrice vive la sua straordinaria esperienza ad Herakhan, prima e dopo la morte di Babaji. In ogni momento percepiva la presenza del Maestro dentro il cuore.
 E lo racconta in questo libro......