Qualcosa di simile si è verificato al momento della separazione del Sole dalla Terra. Dall’elemento acqueo escono delle forme che hanno raggiunto solo il grado di evoluzione che l’uomo aveva prima dell’antica Luna. Esse possono accogliere l’azione astrale soltanto quando questa viene esercitata su di loro dall’esteriore. In conseguenza della cooperazione dell’elemento astrale del Sole e dell’elemento eterico della Terra, sono emerse dall’elemento acqueo le forme fisiche che furono i predecessori dell’attuale regno vegetale.

L’uomo ormai è divenuto sulla Terra un essere animico individualizzato; il suo corpo astrale, che gli era stato infuso sulla Luna dagli Spiriti del Movimento, si è ormai organizzato sulla Terra costituendo l’anima senziente, l’anima razionale e l’anima cosciente. E, quando la sua anima cosciente progredisce in modo da potersi formare un corpo adatto per la vita terrestre, gli Spiriti della Forma gli donano una scintilla del loro fuoco: l’Io viene finalmente acceso nell’uomo.

A partire da questo momento, un cambiamento si verifica anche nella vita incorporea dell‘uomo. Prima di raggiungere questo punto della propria evoluzione, l’uomo non ha alcuna indipendenza nel mondo spirituale; non si sente come un essere singolo in quel mondo, ma gli sembra di essere un membro dell’organismo sublime costituito dalle entità superiori. L’esperienza dell’Io sulla Terra estende ora la propria azione anche nel mondo spirituale; l’uomo si sente ormai, fino a un determinato grado, una unità anche in quel mondo, pur sentendosi ancora legato alle entità superiori.

Con il distacco della luna dalla Terra, si verificano nel mondo spirituale per l’anima disincarnata, possibilità di esperienze connesse con tale distacco. Per virtù del fatto, che una parte delle forze formative della Terra è stata trasferita sulla luna, l’individualità umana viene a trovarsi nella sfera d’azione degli esseri lunari. Durante lo stato incorporeo, l’eco di questa individualità resta presente, perché l’anima rimane nella sfera degli Spiriti possenti, che hanno effettuato la separazione della Luna.

Anche il regno minerale sulla Terra, è nato da ciò che è stato eliminato dall’evoluzione generale dell’umanità, le sue forme, costituite dagli elementi rimasti allo stato solido quando la luna si è staccata dalla Terra, attirano parimenti soltanto l’essenza animica, che è rimasta al gradino dell’evoluzione saturnia e perciò capace soltanto di formare delle forme fisiche.

Si può osservare come le entità animiche migrate sulla Luna, agiscano ora da quella sede, operarando una certa formazione dell’organismo umano. La loro influenza agisce sull'”Io” che l’uomo si è acquistato e in special modo sull’azione reciproca di questo “Io” con il corpo astrale, il corpo eterico e il corpo fisico. Per virtù della loro influenza è sorta nell’uomo la possibilità di riflettere coscientemente il saggio ordinamento del mondo e di riprodurlo come rispecchiato nella conoscenza.

Ricordiamoci che durante l’antica epoca lunare, l’uomo, a causa del distacco del Sole, aveva acquistato un grado di libertà di coscienza maggiore di quello che poteva avere prima, sotto la diretta influenza degli esseri solari. Questa coscienza libera, indipendente, ricompare nuovamente durante l’epoca terrestre – precisamente quando si verifica il distacco della Luna – grazie all’intervento di speciali entità spirituali, che conservano in sé molto di quella natura lunare.

Articoli nella sezione: La Scienza Occulta

La Scienza Occulta

Gli articoli che seguono sono stati tutti tratti da un unico libro: “La Scienza Occulta” di Rudolf Steiner.
Al fine quindi di una buona comprensione, si consiglia la lettura sequenziale dei suddetti, in modo da mantenere inalterata la struttura logica e narrativa del libro, così come venne creata e voluta dall’autore stesso.
Gli articoli riportano quindi oltre ai titoli, che in parte sono quelli originali definiti da Steiner, anche una numerazione che aiuti il lettore a non smarrirne l’ordine cronologico.
 
La Scienza Occulta:
[subpages depth=”3″]

Carattere della Scienza Occulta

L’antica denominazione di “Scienza occulta”, che viene adoperata per il contenuto di questo libro, è una denominazione che produce presso uomini diversi le più svariate impressioni. Per molti, essa ha qualcosa di ripugnante, oppure provoca irrisione e un sorriso di compatimento e forse anche il disprezzo. Costoro ritengono che una concezione che assuma quel nome, non possa fondarsi che sopra un vacuo fantasticare e che dietro una tale “presunta” scienza non si nasconda altro che la tendenza a rinnovare ogni sorta di superstizione.
Per altri, invece, quel nome rappresenta qualche cosa da cui si sentono attratti, cioè un intimo, profondo anelito di conoscenza o una raffinata curiosità dell’anima. Fra questi due tipi di opinioni diametralmente opposte, esiste poi tutta una serie … leggi tutto

Costituzione dell’uomo

La conoscenza soprasensibile, poggia sul riconoscimento di quel “mistero manifesto” che consiste nell’entità stessa dell’uomo. Ai sensi e all’intelletto, è accessibile solo una parte di ciò che la conoscenza soprasensibile riconosce come ente umano completo. Questa parte è il corpo fisico, per illuminare il concetto del quale, occorre rivolgere anzitutto l’attenzione al fenomeno, che si presenta come il grande enigma della vita e cioè la morte.
Per tal modo si accenna a fatti, la cui spiegazione completa è possibile solo mediante la conoscenza soprasensibile. Il corpo fisico rappresenta nel mondo manifesto, ciò in cui l’uomo è simile al mondo minerale ed è proprio il processo della morte, a mettere in evidenza quella parte dell’entità umana, che è della stessa natura del … leggi tutto

Sonno e Morte

Non si può penetrare la natura della coscienza di veglia dell’uomo, senza studiare lo stato in cui vive l’uomo durante il sonno, e analogamente, non si può affrontare l’enigma della vita senza studiare la morte. In un uomo, che non senta in alcun modo uno stimolo alla conoscenza soprasensibile, può nascere una certa diffidenza verso questa, anzitutto per la maniera in cui essa considera il sonno e la morte.
Non è perciò inconcepibile, che qualcuno dica che l’uomo esiste per la vita attiva e produttiva e che dal dedicarsi ad essa dipende la sua utilità; mentre lo sprofondarsi nella meditazione, non può condurre ad altro che a vuote fantasticherie, proprie di persone alle quali faccia difetto la forza e la gioia … leggi tutto

L’evoluzione del mondo e l’uomo: Introduzione

L’essere umano è costituito di quattro elementi: il corpo fisico, il corpo eterico, il corpo astrale e il veicolo dell’Io, il quale elabora gli altri tre principi, trasformandoli. Per effetto di tale trasformazione, si costituiscono ad un primo gradino di evoluzione: l’anima senziente, l’anima razionale e l’anima cosciente e su di un gradino superiore dell’esistenza umana: il Sé Spirituale, lo Spirito Vitale e l’Uomo-Spirito.
Questi elementi della natura umana, si trovano in molteplici e svariatissimi rapporti con l’intero universo e la loro evoluzione è quindi anche strettamente connessa, con quella dell’universo stesso. Studiando dunque l’evoluzione dell’universo, lo sguardo riesce a penetrare anche nei misteri più profondi dell’entità umana. È evidente infatti, che la vita umana sia legata nei modi più vari … leggi tutto

L’evoluzione del mondo e l’uomo: Saturno

Se ci si vuol fare un’idea approssimativa, delle condizioni prevalenti durante l’evoluzione di Saturno, bisogna tenere presente, che a quel tempo le cose e gli esseri che appartengono attualmente alla Terra e costituiscono i regni animale, vegetale e minerale, ancora non esistevano. Gli esseri di questi tre regni si formarono soltanto più tardi, mentre esisteva allora soltanto il corpo fisico dell’uomo.
Alla Terra, attualmente, appartengono non soltanto gli esseri dei suddetti regni e l’uomo, bensì anche altri esseri, che agiscono a livello spirituale, i quali erano presenti anche durante l’evoluzione di Saturno e che determinarono grazie alla loro attività, l’evoluzione dell’uomo. Se si dirigono gli organi di percezione spirituale, verso la metà di quel periodo dell’evoluzione di Saturno, si palesa una … leggi tutto

L’evoluzione del mondo e l’uomo: il Periodo Solare

Il secondo dei grandi periodi di evoluzione, che è stato denominato il “periodo solare”, vede l’entità umana salire ad un grado di coscienza superiore a quello raggiunto su Saturno. E’ uno stato, che si potrebbe paragonare a quello in cui si trova oggi l’uomo durante il sonno profondo senza sogni o anche a quel grado inferiore di coscienza, che possiede il mondo vegetale attuale. Per la scienza occulta, nel mondo tutto è cosciente, non esistendo l’incoscienza, ma solo gradi differenti di coscienza.
Ciò che permette all’essere umano di evolvere durante il periodo solare e raggiungere uno stato di coscienza più alto, è l’incorporazione del corpo eterico o vitale. Ma prima che ciò possa accadere, occorre che una ripetizione delle condizioni saturnie … leggi tutto

L’evoluzione del mondo e l’uomo: il Periodo Lunare

Dopo un intervallo di riposo, ciò che prima era esistito come Sole risorge nuovamente dal “sonno cosmico”, come “Luna” (la quale non va naturalmente confusa ,con quella parte di essa, che è la luna attuale). Vi sono ora due fatti da notare riguardo al nuovo essere planetario. Prima di tutto, ciò che si era distaccato durante il periodo solare, formando il “nuovo Saturno”, si trova ora contenuto nel nuovo corpo planetario. Esso si è infatti ricongiunto con il Sole, durante il periodo di riposo e tutto ciò che esisteva nel Saturno originario, riappare inizialmente nel nuovo organismo cosmico.
In secondo luogo, i corpi vitali degli esseri umani, che si erano formati sul Sole, sono stati assorbiti durante la sosta di riposo, … leggi tutto

L’evoluzione del mondo e l’uomo: il Periodo Terrestre

Alla fine dell’evoluzione lunare, tutte le forze e le entità che vi hanno preso parte, entrano in una forma di esistenza più spirituale, che si trova ad un livello totalmente differente rispetto al periodo precedente ed anche al successivo periodo terrestre. All’osservazione chiaroveggente, la vita sembrerebbe come scomparsa, ma dopo un certo intervallo di tempo, la si vede ricomparire dal grembo dell’universo.
Così alla fine di questo periodo, le entità, che avevano preso parte ai processi evolutivi su Saturno, Sole e Luna, si ripresentano con facoltà nuove. Esse, per virtù delle loro passate azioni, hanno acquistato la capacità di fare evolvere l’uomo, in modo che egli possa sviluppare nel successivo periodo terrestre, un genere di coscienza più elevata, rispetto alla coscienza … leggi tutto

L’evoluzione del mondo e l’uomo: l’Era Post-Atlantica

Occorre distinguere un primo periodo terrestre post-atlantico, in cui domina la “cultura indiana”, un secondo periodo post-atlantico, in cui predomina la “cultura paleo-persiana” e un terzo in cui si sviluppa la “cultura egizio-caldaica”. Quando qui si parla degli “antichi indiani”, non s’intende alludere naturalmente all’attuale popolo generalmente chiamato con quel nome. Durante lo sviluppo della seconda e della terza epoca post-atlantica, anche questa antica “cultura indiana” di cui qui si parla, sviluppa una seconda e terza epoca. Ed è appunto a questa terza epoca, che ci si riferisce quando si parla ordinariamente dell’antica India. Per ciò che riguarda invece la prima epoca indiana, non esistono documenti esteriori.
Un tratto caratteristico di questa cultura, condusse più tardi alla divisione degli uomini in … leggi tutto

L’evoluzione del mondo e l’uomo: la conoscenza del Graal

Non è possibile conoscere l’evoluzione presente e futura del mondo e dell’umanità, se non si comprende prima questa evoluzione nel suo passato. Difatti, ciò che si rivela alla visione dell’investigatore occulto, quando osserva i fatti nascosti nel passato, contiene al contempo tutto ciò che egli può sapere del presente ed anche del futuro. Ciò che si presenta attualmente all’uomo, contiene in certo qual modo i fatti verificatisi durante gli stadi di Luna, Sole e Saturno.
Non tutto però quello che è provenuto ad esempio dalla Luna e si è poi sviluppato sulla Terra è percettibile per la coscienza fisico-sensibile. Una parte di ciò che da questa Luna si è poi sviluppato sulla Terra, si rivela soltanto ad un determinato gradino della … leggi tutto

Alcune particolarità della scienza dello spirito

Il corpo eterico dell’uomo:
Quando gli elementi costitutivi superiori dell’uomo, vengono osservati a mezzo della percezione soprasensibile, tale percezione non è mai del tutto simile a quella dei sensi esteriori. Allorché l’uomo tocca un oggetto e ne riceve una sensazione di calore, occorre infatti distinguere tra ciò che proviene dall’oggetto, che fluisce in certo qual modo da esso e invece ciò che la persona sperimenta nell’anima.
L’esperienza animica interiore della sensazione del calore è alquanto diversa dal calore che fluisce dall’oggetto. Immaginiamoci quest’esperienza animica senza l’oggetto esteriore: rappresentiamoci cioè l’esperienza di una sensazione di calore nell’anima, che non sia provocata da nessun oggetto esteriore fisico. Il discepolo della scienza spirituale, sperimenta percezioni interiori di tal natura non determinate da causa fisica; la … leggi tutto

Libri e varie...
LA FORZA VITALE
I canali. Un'indagine per principianti
di Ra Uru Hu

La Forza Vitale

I canali. Un'indagine per principianti

di Ra Uru Hu

L'energia della Forza Vitale dei Canali è una delle aree meno esplorate in Human Design.

È disponibile una grande quantità di materiale scritto e audio a proposito di Porte o Cancelli, ma le informazioni sui Canali sono molto limitate e poco approfondite. 

Per colmare questa lacuna, Ra Uru Hu ha deciso di tenere un corso specifico riguardante, appunto, il tema dei Canali.

Questo libro è la trascrizione del corso tenuto inizialmente da Ra Uru Hu nel 2008 in una serie di 11 lezioni e progettato sia per i principianti che per gli studenti di lunga data di Human Design.

Offre un esame approfondito dei Canali intesi come espressione quantistica delle Porte.

Human Design è un sistema logico. E poiché si tratta di un sistema logico che affonda le sue radici in uno specifico insieme di modelli e regole, le sue verità essenziali, anche se molto profonde, possono essere comprese con semplicità.

Quella sui Canali è una conoscenza che ti consente di gettare le vere fondamenta di ciò che significa essere te stesso.

I Canali sono stati sempre affrontati attraverso l'interpretazione dei valori delle Porte e di come tali valori possono essere riuniti. Ma in effetti il Canale non è realmente questo. La cosa davvero interessante del Canale è che è molto più della somma delle sue parti... il Canale stesso è una forza molto più ampia.

Quando si guarda al disegno di qualcuno, è il Canale stesso che stabilisce il tutto o la mancanza totale: stabilisce la vera natura del modo in cui un essere umano può operare correttamente.

Grazie al processo di Definizione, c'è un'attivazione a un'estremità del Canale e una all'altra estremità, col risultato che l'intero Canale si colora, i Centri sono attivati e abbiamo un costante, fisso movimento di energia.

Questa è la forza vitale: un fisso, costante movimento di energia.

Quando noi, come esseri umani, siamo lontani dalla nostra forza vitale ci perdiamo in ciò che non siamo e finiamo per sparire all'interno di ciò che non siamo.

Ma la conoscenza sui canali giunge in nostro soccorso, perché i Canali sono la vera radice per tutti noi. Poiché quello che realmente ci indicano è la traccia che ognuno di noi è chiamato a lasciare.

Come spiega Ra Uru Hu tra le pagine di questo libro, tu non sei qui per soddisfare il potenziale del Non-Sé, perché in tal modo non faresti altro che diventare omologato. Se si vive il Non-Sé, tutto diventa distorto e tu sei condannato a non esplorare mai il tuo vero e unico potenziale.

È nella natura stessa del vivere su questo pianeta cadere nella tristezza, nella frustrazione e nel dolore. Il mondo normale è pieno di esseri umani profondamente disturbati. E sono disturbati perché non sono connessi alla loro forza vitale unica. Cercano sempre di essere accomodanti, di adattarsi, di lavorare ed essere come in realtà non sono.

Ma grazie agli insegnamenti contenuti in questo libro, grazie alle spiegazioni e ai concetti illustrati da Ra Uru Hu in queste pagine, puoi finalmente concedere a te stesso la chance di vedere effettivamente chi puoi essere. E questa è la vera gioia. Qui risiede la possibilità di esprimere la tua unicità e la tua originalità come individuo.

"Gli stessi Canali gettano le basi per ciò che siamo tenuti a perfezionare, dopotutto. Nel momento in cui esprimi la tua natura correttamente, quello è il momento in cui la perfezione si manifesta. Questa parola equivale a dire Unico, poiché non c'è confronto. Ma c'è qualcos'altro. Quando vivi ciò che è la tua vera natura, ti immetti completamente in questa forza. È la tua forza vitale. Ha a che fare con la tua salute, la tua vitalità, il tuo spirito e la tua acutezza mentale. Poiché è qui che risiede il tuo potere, è qui che risiede la tua essenza. Qui si trovano i tuoi doni. Qui è la tua promessa, qui sei differente da tutti gli altri. Si tratta di arrivarci." 

"Ciò non significa che non farai quello che gli altri vogliono che tu faccia in un determinato momento. Non si tratta di questo. Se la tua Autorità dice "sì", lo farai. Se invece dice "no", allora non lo farai, perché si tratta di te stesso. Questo è l'unico modo che hai di operare secondo la tua Autorità. È solo allora che inizi a nutrire questa particolarità, questo essere speciale, questa unicità. Questo sei tu. L'originale. E non preoccuparti delle persone alle quali ciò non piace. Che vadano al diavolo. È la tua vita, ed è breve, ed è veloce."
Ra Uru Hu

...