Articolo in evidenza
HomeMiscellaneaLe 12 frasi più belle del Dalai Lama

12 insegnamenti del Dalai Lama che possono cambiare il nostro modo di guardare alla vita e all’amore. Ecco come applicarle nella vita di tutti i giorni. “Se pensi di essere troppo piccolo per fare la differenza, prova a dormire con una zanzara” – Dalai Lama.

Dalai LamaCi sono frasi del Dalai Lama che sembrano scritte apposta per te, in questo momento della tua vita. Sono così tanti e preziosi gli insegnamenti da apprendere leggendo i suoi libri e le sue massime o ascoltando i suoi discorsi: in ognuno di essi la sensazione che ci arriva dritta al cuore è quella di profondo amore incondizionato e di immensa libertà, espressi in termini pratici e applicabili alla vita di ogni giorno.

1) Tieni sempre conto del fatto che un grande amore e dei grandi risultati comportano un grande rischio. Qualsiasi cosa che valga la pena vivere comporta un grande rischio, semplicemente perché come ogni cosa importante nella vita richiede un investimento di fiducia ed energia da parte tua. Abbandona quindi la paura, sii coraggioso, dimostra al tuo sogno e al tuo cuore che lo desideri davvero, e credici con tutto te stesso. Il rischio non è nulla in confronto alla gioia e alla felicità immense che stai per provare.

2) Quando perdi, non perdere la lezione. Non esiste fallimento se sai imparare dai tuoi errori e dai tuoi sbagli. Quando una relazione finisce e senti di “aver fallito”, quando il lavoro non va come vorresti e senti di “aver fallito”, quando non riesci a recuperare una situazione, a chiarire un litigio e a riuscire in quella cosa così importante e senti di “aver fallito” ricordati che non è finita lì, non hai fallito. Sono lezioni per essere migliori la prossima volta, sono semplici feedback nel lungo viaggio della vita.

3) Segui sempre le 3 “R”: Rispetto per te stesso. Rispetto per gli altri. Responsabilità per le tue azioni. In questo ordine. Insieme. Ricordati le 3 “R” e farai fiorire ogni situazione e relazione rendendola significativa e profondamente appagante. Sii te stesso autenticamente e rispetta i tuoi valori, trova il modo, ce ne è sempre uno per unire il rispetto per te stesso al rispetto e alla comprensione dell’altro, mettiti nei suoi panni e chiediti quale è il modo migliore per rispettare l’unicità di quella persona. Ed infine qualsiasi cosa tu decida di fare, non dimenticare che la responsabilità non è mai della situazione, del posto in cui vivi, degli altri o della società, sono sempre le tue azioni a fare la differenza. Hai il potere di scegliere in quale direzione.

4) Quando ti accorgi di aver commesso un errore, fai immediatamente qualcosa per correggerlo. Notalo, ammettilo a te stesso, non ti mettere in croce per aver sbagliato ma nemmeno ignoralo. Pensa al modo migliore per correggerti e per dare una nuova direzione alla situazione. L’errore è il tuo punto di partenza. Tocca a te scegliere dove andare ora e come.

5) Apri le braccia al cambiamento, ma non lasciar andare i tuoi valori. Ovunque scegli di andare, con chiunque tu voglia condividere il tuo viaggio tieni sempre la bussola sui tuoi valori cardine. Forse la direzione non è definita, forse non sai come andrà la tua relazione o non sai se quello sia il lavoro giusto per te, ma non importa. Continua a vivere secondo i tuoi valori e aggiusta la rotta man mano che procedi nel tuo viaggio. Accogli gli imprevisti, le novità, le fini e i nuovi inizi, tutto questo fa parte della vita e opporsi al cambiamento è una battaglia persa dal principio. La vita è cambiamento. Scegli di abbracciarlo.

6) Impara bene le regole, in modo da infrangerle nel modo giusto. Informati, approfondisci, scopri secondo quali regole sta giocando la società e il mondo in cui vivi e trova le tue regole. Va bene sia che siano le stesse sia che siano diverse. Sapere è potere e avere ben chiaro “come gira il mondo”, ti permette di infrangere le regole che non sono allineate coi tuoi principi profondi, senza però sacrificare il tuo vivere con gli altri nella tua società e nel tuo paese.

7) Sii gentile con la Terra. È la tua casa. Sarà la casa dei tuoi figli. Bastano piccoli gesti come non gettare niente in terra anche se è la cosa più facile da fare o raccogliere una cartaccia nel parco e buttarla nel primo contenitore della spazzatura.

8) Almeno una volta l’anno, vai in un posto dove non sei mai stato prima. Esplora. Esci dalla tua zona di comfort. Apri la mente e vai alla scoperta di una nuova città, un nuovo paese e perché no, un nuovo continente. Il viaggio, qualsiasi viaggio e nuova esperienza se affrontata con entusiasmo e apertura alla novità e al “diverso”, ti regala nuove prospettive sulla vita e su te stesso, occhi nuovi con cui guardare il mondo e la consapevolezza che esistono infinite possibilità da vivere e scoprire.

9) Il miglior rapporto è quello in cui ci si ama di più di quanto si abbia bisogno l’uno dell’altro. Per quanto suoni male, sarebbe egoista da parte nostra costruire e nutrire un rapporto, qualsiasi rapporto, solo perché ci sentiamo infelici, bisognosi e insicuri senza. Rendere la tua vita meravigliosa è il dono più grande che puoi fare a chi ami. Se sai essere felice da solo sei pronto per amare davvero.

10) Dona a chi ami “ali per volare, radici per tornare e motivi per rimanere”. Sii libero e concedi la stessa libertà alle persone accanto a te. Non dimenticarti però che tutti cerchiamo quelle persone che ci facciano sentire “a casa”. Quando nutri le tue relazioni di gentilezza e rispetto e dedichi tempo e amore alle persone intorno a te, hai appena regalato ali e radici e un ottimo motivo per rimanerti accanto.

11) Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani, perciò oggi è il giorno giusto per amare, credere, fare e, principalmente, vivere. Hai presente quella cosa che stai rimandando? Falla ora. Hai presente quelle parole che hai paura di dire? Dille adesso. Hai presente tutte le cose meravigliose che hai in questo istante nella vita? Apprezzale e goditele.

12) Nessuno è nato sotto una cattiva stella; ci sono semmai uomini che guardano male il cielo. Guarda il cielo. Senti il calore del sole sulla pelle o semplicemente osserva le nuvole passare. Respira profondamente, lascia che l’aria riempia i tuoi polmoni e ascolta il battito del tuo cuore. Non è forse abbastanza per cominciare la giornata col sorriso e scegliere di essere la migliore versione di te stesso? C’è così tanto al mondo per cui essere grati. Solo tu puoi scegliere con che occhi guardare il cielo che ti avvolge. Le decisioni sono un modo per definire se stessi. Sono il modo per dare vita e significato ai sogni. Sono il modo per farci diventare ciò che vogliamo.

Fonte: http://omnama.it/blog/frasi-dalai-lama

Potrebbero interessarti...



Commenti

Le 12 frasi più belle del Dalai Lama — 4 commenti

  1. Col Dalai Lama ci siamo avviati nel Tempio delle Massime Superstizioni: per noi occidentali è sufficiente che qualcuno, addobbato con un pastrano arancione, ci venga a parlare di saggezza, illuminazione, ecc, quando nessuno di loro ne ha avuto esperienza diretta, sopratutto non comunicano con Dio, ma col loro “Uper Ego”!… Strane cose, vero? Ero un suo massimo sostenitore, ma ora ho compreso che è solo un medium di qualcun altro che rimane sempre nell’ombra delle belle frasette e antiche citazioni sapienziali. Ciao a tutti il Mandato

  2. Ciao, se posso permettermi, mi interessa la tua posizione, quale esperienza ti ha fatto passare da essere per te prima un punto di riferimento ed ora solo un burattino? grazie.

  3. Anch’io ho lo steso dubbio di gio. Rishisan, forse sei in missione per conto di Dio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Altri articoli nella categoria "Miscellanea"

Malinconia del Passato e Sorpresa del Presente

Cittadini ignari

tratto da: La Formula della Servitù, di Mauro Vanzini
Bei tempi quando ancora non sospettavamo niente, noi cittadini!
Non sapevamo che cosa stessero preparando per noi. Giorno dopo giorno, anno dopo anno, hanno legiferato sopra le nostre teste e sotto il nostro naso, lasciandoci l’illusione di essere protetti e garantiti, quasi fossimo i fortunati bambini di affettuosi genitori, coccolati dalle norme e dai regolamenti europei, dalle organizzazioni sovranazionali, dai gruppi industriali e dai colossi finanziari. Oggi siamo pieni di desideri soddisfatti, più mille altri che mai potremo…

Continua a leggere →

Graham Hancock: la civiltà perduta non era materialistica, conosceva l’essenza immortale

Civiltà perdute

“Credo che la civiltà perduta, nell’antichità preistorica, fosse una civiltà molto diversa dalla nostra, che non si occupava primariamente di cose materiali”.
Graham Hancock, qui intervistato da Nick Polizzi, è stato in passato un giornalista per gli affari esteri del ‘The Economist’, ma da ormai 25 anni si dedica totalmente all’indagine dei misteri del nostro passato umano.
D: Pensi che civiltà del passato fossero tecnicamente avanzate come noi o più di noi? E nel caso, dove sono sepolti i loro computer? Dove è il computer di 18.000 anni fa?…

Continua a leggere →

Gli aspetti poco conosciuti della vita di Adolf Hitler

Hitler carismatico

Quello di Adolf Hitler ormai non è un nome, è quasi un marchio satanico. Ma quanti sanno chi era veramente Adolf Hitler?
I suoi parenti ancora in vita (non figli, ma aveva delle sorelle, che hanno avuto dei figli) restano il più possibile nell’anonimato, hanno ovviamente un cognome differente ed oggi probabilmente non c’è nessuno in Germania che usi questo nome. Quando si vuole indicare qualcosa di assolutamente negativo si indica lui o il nazismo. Eppure quanti sanno chi era veramente Adolf Hitler?
Hitler era un bambino maltrattato
Il padre Alois tutte le sere, uscito dal lavoro, si…

Continua a leggere →

Buon Natale a tutti!

Buon Natale a tutti!

Buon Natale a tutti!
Un augurio di cuore a tutti coloro che ci seguono con affetto. Grazie per i vostri commenti e per la vostra simpatia. Un augurio a coloro che vivono queste feste nella gioia, quella autentica e non solamente consumistica, che è il vero scopo per cui si festeggia il Natale. Un augurio particolare a coloro che vivono questi giorni nella malinconia, a causa delle difficoltà imposte da una crisi che sta impoverendo molti, e a coloro che si trovano in una situazione di disagio interiore o di sofferenza fisica. Che Gesù possa portare a tutti noi un conforto e un motivo di…

Continua a leggere →

Io… non voglio vedere!

Scie chimiche nel cielo

di Corrado Penna
Il fisico Corrado Penna analizza le varie reazioni dei cittadini di fronte all’agghiacciante realtà delle scie chimiche, che si rivelano, in questo modo, un formidabile strumento di indagine psicologica e sociologica.
Le disquisizioni sui parametri fisici necessari alla creazione di una scia di condensa, di fronte allo scempio quotidiano dei nostri cieli, ormai non hanno quasi nemmeno più senso. Forse possono essere utili per chi vive in quelle regioni o in quei paesi in cui l’irrorazione è ancora a bassi livelli, ma adesso qui in Italia (almeno al Centro, al Nord e in…

Continua a leggere →

Falsi e Bugiardi

ben kingsley - the love guru

di Parsifal A. Drake
Il fenomeno della manipolazione può avvenire su diversi piani dell’individuo. Anche sul piano della spiritualità e della ricerca interiore, è molto attiva e numerosa la schiera dei manipolatori di professione. Diviene quindi necessario restare in guardia, così da essere in grado di riconoscere tempestivamente i tentativi di manipolazione perpetrati ai nostri danni.
Costoro hanno un modo d’agire spropositato che segue le linee guida delle sette. Tutto ciò, per quanto possa puzzare di vecchio e apparentemente morto, è in realtà più vivo che mai…

Continua a leggere →

Il Segreto della “Milites Templi”

Prima dell’assalto delle truppe romane al Tempio di Re Salomone, alcuni sacerdoti che erano stati avvertiti del pericolo imminente, pensarono di nascondere i tesori più sacri per il popolo ebraico, nei sotterranei del Tempio stesso.
Secondo la documentazione esistente, Re Salomone all’epoca aveva commissionato la costruzione del Tempio ad un valente architetto, che aveva collaborato anche alle costruzioni egizie e che aveva appositamente riempito i sotterranei di labirinti e trappole, al fine di renderli inaccessibili.

Il cuore del Tempio, era una stanza segreta del sotterraneo, chiamata…

Continua a leggere →

Le misteriose piramidi bosniache

Piramide del Sole

Semir Osmanagic è un archeologo bosniaco che da anni sta cercando di chiarire alcuni dei principali misteri legati alle origini delle piramidi e alla loro reale funzione.
Un obiettivo questo molto ambizioso in quanto sino ad ora nessuno è riuscito a risolvere la questione in modo da dissipare qualsiasi ragionevole dubbio in materia. Per tale motivo, il filone della letteratura “eretica” dedicato alle piramidi o ai siti megalitici di tutto il mondo, non sembra conoscere crisi. Dal romanzo più fantasioso alla teoria alternativa ritenuta più valida e concreta, le argomentazioni degli…

Continua a leggere →

La Scienza è in mano ad una Casta

Randy Schekman

“Le principali riviste scientifiche distorcono il processo scientifico e rappresentano una tirannia che va spezzata”. Questo è il giudizio del premio Nobel per la medicina 2013: Randy Schekman.
Randy Schekman, è il biologo americano che ha vinto il premio Nobel per aver scoperto il meccanismo che regola il trasporto delle molecole nelle cellule, ed è anche la nuova icona anti-casta che lancia accuse violente, su un problema di cui in realtà si discute da tempo. “La scienza è a rischio: non è più affidabile perché in mano a una casta chiusa e tutt’altro che indipendente”. La…

Continua a leggere →

Una società a rischio esaurimento

Sindrome da esaurimento

di Gabriele Sannino
La “sindrome da esaurimento” o “burn out syndrome” è una moderna patologia causata da eccessivo stress psichico.
Questa enorme quantità di stress nasce dalla routine del lavoro, da una vita affettiva non appagante, ma anche e soprattutto dalla mancanza di autenticità nei rapporti con gli altri, cosa che porta ad un isolamento ascrivibile a numerose cause caratteriali e/o sociali.

I sintomi psichici sono sempre gli stessi: insonnia, astenia, difficoltà di concentrazione, visione pessimistica della vita, senso di tristezza e di impotenza generali, fino ad arrivare a…

Continua a leggere →