HomeEvoluzione personale e consapevolezzaStorie di ordinaria follia    

Commenti

Storie di ordinaria follia — 2 commenti

  1. Voglio ringraziare l’autore Sam Bellamy,questo simpatico articolo è riuscito a farmi sorridere! Anch’io ho bisogno di immersioni di meditazione per resettare e rianimare le mie energie, comprese le sedute-lampo di training autogeno! E davanti al ripetersi quotidiano di questi folli incontri…come non pensare a una brusca svolta per questo mondo che ha preso una pericolosa deriva, talmente brutta che non si riesce più nemmeno a sperare di tornare indietro!?! Infinite grazie!!!

  2. La Legge Spirituale dello Specchio !!!!! Noooooooo !!!!!!! La consiglio a tutti quelli che si riconoscono in questo articolo, meno meditazioni e più umiltà spirituale… Buon Natale a tutti… Bacio di Luce in ogni qui e ora… Carmen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Altri articoli nella categoria "Evoluzione personale e consapevolezza"

Quando l’unica strategia vincente è “Non giocare”

Esiste un Risveglio di molti, nel mondo, che però viene contrastato in tutti i modi da alcune “Forze Oscure” che cercano di fomentare l’odio, la divisione, la contrapposizione.
Ma non si tratta di una battaglia che si deve combattere: già il fatto che noi “si scenda in campo” è un primo successo per chi vuole alimentare lo sviluppo del male. La migliore strategia, in questo caso, è esattamente il contrario: non raccogliere il “guanto” della sfida, ma perdonare, facendo prevalere l’Amore sull’odio.
Come diceva Gesù: “se ti percuotono una guancia, tu offri anche l’altra e se ti rubano il mantello, tu offri anche la tunica”. Nessuna contrapposizione, nessuna battaglia, dunque, come poi Egli stesso afferma e dimostra, con il sacrificio della Sua stessa vita, sulla croce. Più prosaicamente, è la stessa raccomandazione che viene fatta al giovane Skywalker di “Star Wars”, “… non cedere all’odio”, perché altrimenti finisci verso il “lato oscuro” della forza…

Continua a leggere →