La Coerenza: il “dire” e il “fare”

Cammino Spirituale e coerenza

di Mariabianca Carelli
Sul Sentiero spirituale, la Coerenza può essere definita come la tensione ad allineare i tre corpi (fisico, emotivo, mentale). In tale prospettiva, aspireremo, nel nostro vivere quotidiano – anche in quello apparentemente routinario e “banale” – all’integrazione della personalità e al collegamento con il Sé superiore.
La sostanza dell’anima è amore, in senso attivo e, appunto, “coerente” con le azioni: se è l’anima a dominare l’io, il dire diventa fare e il fare diventa “opera d’amore”. Il sentimentalismo emotivo, con il quale spesso l’amore è confuso, è fiacco e soggetto a variazioni umorali, poiché legato alla precarietà dell’io…

Continua a leggere →


Il Caso e il “Mondo delle cause”

Mondo delle Cause

di Mariabianca Carelli
Quel che noi chiamiamo caso, non è altro che un modo per designare delle cause e delle regole così complesse da non poter essere afferrate dalla nostra mente.
In senso etimologico, la parola “caso” deriva dal termine “caduta” e si riferisce, quindi, a un accadimento che non dipende da alcuna causa specifica. Si parla di caso nel gioco dei dadi, per indicare l’apparente accidentalità del loro cadere in un certo modo. Ma la caduta dei dadi non è dovuta al caso, bensì obbedisce a una regola ben precisa, la stessa che determina la rivoluzione dei pianeti intorno al sole: il dado, in determinate circostanze, non può che mostrare una certa faccia…

Continua a leggere →


Il Desiderio, il Tempo e il Denaro

Aspirante-ricercatore spirituale

di Mariabianca Carelli
La Legge inerente alla Manifestazione, e che dà senso al tutto, è l’evoluzione da forme inferiori a forme superiori; ciò è valido per i regni di natura e per gli esseri umani, per il microcosmo e per il macrocosmo.
L’evoluzione dell’uomo avviene per lungo tempo in modo “automatico”; l’individuo non risvegliato è trasportato dalle forze della vita e dai suoi più immediati bisogni e desideri. Ma, pervenuto ad uno stadio più avanzato, l’uomo comincia a guidare il proprio destino, a ragionare, a discriminare e a scegliere; in questa capacità di autodeterminarsi sono la nostra responsabilità e la nostra dignità. In ciò è anche il valore e il significato delle nostre esistenze…

Continua a leggere →

L’Ascolto, la Parola e il Silenzio

L’Ascolto, la Parola e il Silenzio

di Mariabianca Carelli
La comunicazione tra gli uomini può apparire spesso difficile, e talvolta dolorosa, a causa di incomprensioni e malintesi.
Frequentemente non abbiamo idee chiare né voglia di ascoltare realmente, e discutere diventa solo un confrontarsi per “mostrare i muscoli” esibendo capacità logiche e dialettiche.

Plutarco ed altri saggi, ci hanno mostrato la via del vero Ascolto, che fa il vuoto di opinioni e giudizi pregressi. In qualsiasi confronto, dovremmo poter vincere la tendenza a rispondere immediatamente sull’onda dell’emotività, poiché in quel caso, la…

Continua a leggere →

Il Pensiero Creatore

il dominio di sé

di Mariabianca Carelli
L’individuo non ancora “risvegliato” crede sia suo diritto “pensare ciò che vuole”; egli lascia aperta la porta della mente ad ogni contenuto, anche se debilitante o degradante: odio, tristezza, vendetta, meschinità….
Si lamenta a volte della qualità dei suoi pensieri e dell’incostanza della sua mente. Dice: “non riesco a focalizzare l’attenzione”; “il tempo della mia concentrazione è breve”; “sono assediato da pensieri importuni”; “non so come liberarmi da alcuni pensieri”. Si sente una “vittima” della sua mente e, talvolta anche…

Continua a leggere →

L’Iniziato

L'iniziato

di Mariabianca CarelliAi Maestri e ai compagni sul Sentiero
Il testo intende descrivere in un linguaggio lirico e con metafore trasparenti tappe e aspetti del Sentiero evolutivo della Conoscenza e dell’Amore che a volte si susseguono, a volte si intersecano o si sovrappongono.

Il Pellegrino attraversa situazioni interiori e passaggi diversi: le tenebre dell’ignoranza e dell’attaccamento alla forma (I, La Notte oscura); la conoscenza e il perfezionamento di sé (II, L’Alchimia interiore); il sorgere dell’aspirazione spirituale (III, L’Aspirazione); la rivelazione dell’Altro…

Continua a leggere →

La Mente focalizzatrice

Attenzione facalizzata

di Mariabianca Carelli
Se impariamo a comprendere le caratteristiche e le potenzialità della mente, potremo farne un’alleata per favorire il nostro progresso e l’armonia nel mondo: è esperienza di tutti che il pensiero originato dalla mente, se pur così impercettibile, labile e sfuggente, è l’elemento più potente delle nostre vite.
Il dominio della mente determina la coscienza con cui si svolgono le azioni e la loro efficacia nel mondo; il pensiero appare pertanto collegato a qualità come consapevolezza, stabilità, chiarezza interiore, buona disposizione d’animo, fermezza di…

Continua a leggere →

Circolo e spirale

Spirale avanzante e ascendente

di Mariabianca Carelli
Chi inizia il Sentiero cerca il Maestro fuori di sé; pensa che se sarà costante o abile o fortunato nella ricerca, avrà le certezze, le verità, i “poteri” cui aspira.
Costui frequenta corsi, avvicina improbabili “guru”, compie viaggi in Oriente, si inserisce in gruppi di ricerca, fa esperienze spirituali. Ma la sua anima rimane vuota, in attesa.

Chi ha intravisto la Via:

– comprende chiaramente che ogni vero insegnamento iniziatico non può essere dato che gratuitamente e per amore;
– opera all’interno di sé, allineando la personalità…

Continua a leggere →

Le anime “pronte”

Iniziazione

di Mariabianca Carelli
In quest’epoca di “feconda inquietudine”, di dolorose prese di coscienza, di svelamenti e rapidi mutamenti, molti si avvicinano all’esoterismo, nel tentativo di dare nuove certezze alle loro vite spesso prive di valori di riferimento.
Generalizzando, si potrebbe dire che si accostano alle Scienze iniziatiche tre categorie di persone:

– i curiosi, che ricercano situazioni fuori dell’ordinario, misteriose o “magiche”;
– gli “utilitaristi”, che desiderano potere, prestigio, o, più semplicemente, risoluzione rapida e poco faticosa per i propri…

Continua a leggere →

Il Sentiero e la “spontaneità”

Sentiero spirituale

di Mariabianca Carelli
È necessario osservarsi con spregiudicatezza per interiorizzare la vera umiltà, che ci permette di intraprendere il lavoro di osservazione e trasformazione di sé.
L’umiltà non è svalutazione di sé, masochistica e rinunciataria, ma è, semplicemente, realistica valutazione e serena accettazione di quanto si riesce a intravedere di sé: qualità, punti di forza, debolezze, maschere, aspetti evoluti ed aspetti ancora inevoluti. Teniamo presente che i difetti o il “male” non sono che aspetti passeggeri e illusori del bene che emergerà.

Il nostro miglioramento…

Continua a leggere →

Intelletto e Intuizione

Intelletto e Intuizione

di Mariabianca Carelli
Il processo di avvicinamento al proprio Sé conduce l’aspirante-ricercatore spirituale dall’uso dell’Intelletto al fiorire dell’Intuizione.
Questo avviene per fasi successive:

– per molto tempo l’uomo procede sul Sentiero usando la mente analitica, concreta; è questo lo strumento che ci rende abili nella vita pratica, per il quale l’imprenditore, il politico, l’economista, e noi tutti, svolgiamo le nostre attività e portiamo a termine i nostri progetti;

– in seguito, egli comincia a sviluppare la mente sintetica, astratta, che permette di…

Continua a leggere →

“Aule d’apprendimento” ed evoluzione interiore

Tutto è bene

di Mariabianca Carelli
Il nostro soggiorno sulla Terra viene spesso paragonato ad una scuola.
La felicità è uno stato di coscienza che dipende dalla nostra buona comprensione delle cose. Non bisogna immaginare che siamo venuti sulla Terra per vedere tutti i nostri desideri realizzarsi. Siamo venuti sulla Terra per imparare e per perfezionarci. Ora, come perfezionarsi se non incontrando ogni giorno nuovi problemi da risolvere? Ecco, bisogna che sia ben chiaro: la Terra è una scuola e, come in tutte le scuole, soltanto coloro che imparano e progrediscono possono essere felici. (Omraam

Continua a leggere →

Conosci te stesso

Conoscere se stessi

di Mariabianca Carelli
All’inizio del cammino spirituale, la risposta al richiamo del Sé superiore prende la forma di un predominante interesse-di-sé, che poi, in seguito alla pressione dell’anima e delle circostanze, diventa quello che è stato definito interesse-di-sé illuminato.
Ciò accade quando il ricercatore scopre l’interdipendenza profonda tra sé e gli altri individui, e tra gruppi, nazioni e razze; mutano allora la sua visione del disegno complessivo della vita e il senso del suo personale stare al mondo. Si origina in lui la tensione al lavoro alchemico interiore di…

Continua a leggere →

La divina inquietudine

Divina inquietudine

di Mariabianca Carelli
La forza evolutiva sospinge incessantemente ogni elemento della Creazione.
Nei primi stadi essa agisce in modo meccanico, apparendo spesso caotica, brutale e insensata e producendo effetti che possono sembrare irrazionali a chi non li ricollega al mondo delle Cause; in un secondo tempo, quando l’uomo è progredito e l’Io, (o forza egoica), comincia a sottomettersi al Sé (o anima), l’Evoluzione si serve anche della collaborazione delle creature stesse. Queste ultime diventano sempre più avanzate fino al punto da poter esse stesse “creare”, prima con le…

Continua a leggere →

La Coscienza e il futuro evolutivo

di Mariabianca Carelli
La coscienza (da conscio, conoscere) è, genericamente, la capacità di rispondere agli stimoli e ai contatti e di riconoscere le vibrazioni. Essa non riguarda solo l’essere umano ma anche, sia pure in forma embrionale, il regno minerale, quello vegetale e quello animale.
L’uomo, oltre a possedere la qualità della discriminazione e della selezione, specifica del regno minerale, quella della sensazione del regno vegetale e quella dell’istinto del regno animale, possiede l’autocoscienza, la consapevolezza di essere un individuo separato che fa esperienza…

Continua a leggere →

Manifestazione ed Evoluzione

La Manifestazione dell'Ente Supremo

di Mariabianca Carelli
Appare evidente, in questo nostro tempo, che la tecnologia, l’etica e la ricerca metafisica non sono avanzate di pari passo nella storia dell’umanità.
Tuttavia, l’uomo non è si è fermato nelle sue potenzialità “spirituali”. E’ evidente, e si rileva sempre più chiaramente, un’insoddisfazione crescente per la materialità, per il consumismo ossessivo e la richiesta incessante di comfort; questo stato di disagio esistenziale conduce spesso, infine, alla ricerca di una spiritualità ampia e “universale”, lontana da dogmatismi e separativismi, che…

Continua a leggere →